Vendevano gli abiti destinati ai poveri

Vendevano abiti destinati alle persone povere, avrebbero realizzato un ingiusto profitto di circa 3 milioni di euro. Arresti in corso. 

Vendevano gli abiti destinati ai poveri
Cronaca 28 Novembre 2017 ore 09:21

Gli abiti raccolti venivano rivenduti a società operanti nel commercio di vestiti

Si nascondevano dietro a una società no profit

Vendevano abiti per i poveri nascondendosi dietro un'associazione no profit.  E' in corso dalle prime ore di oggi una vasta operazione dei Carabinieri del N.O.E. di Milano e coordinata dalla Procura della Repubblica.

Vestiti rivenduti a società operanti nel commercio

Stando a quanto ricostruito gli abiti usati, anziché essere destinati ai poveri, venivano rivenduti a società operanti nel settore del commercio di vestiti della Campania e della Tunisia.

Un giro da 3 milioni di euro

In base alle accuse, grazie alla gestione di oltre 10mila tonnellate di vestiti, gli indagati avrebbero realizzato un profitto di circa 3 milioni di euro.

Arresti e sequestro di beni

I Carabinieri del Gruppo per la Tutela dell'Ambiente di Milano, in collaborazione con i Comandi Provinciali Carabinieri, stanno dando esecuzione a vari provvedimenti cautelari oltre a perquisizioni e sequestri di beni.