REGIONE Lombardia

Vaccini in ritardo e ferie del personale: la Lega “scarica” Gallera

Secondo l'assessore il ritardo è dovuto alle ferie da smaltire, ma la dichiarazione non è piaciuta ai colleghi di maggioranza.

Vaccini in ritardo e ferie del personale: la Lega “scarica” Gallera
Cronaca 04 Gennaio 2021 ore 09:40

Oggi, lunedì 4 gennaio 2021, dovrebbe partire a pieno la campagna vaccinale anti-Covid in Lombardia. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha promesso diecimila vaccinazioni al giorno, ma è finito nuovamente al centro delle polemiche, “scaricato” anche dalla Lega, che fa parte della sua stessa maggioranza.

Vaccini anti-Covid, Lombardia in fondo alla classifica

Nei giorni scorsi ha creato scalpore il fatto che la nostra Regione, la più colpita dalla pandemia, sia agli ultimi posti per la somministrazione di vaccini. Solo il 3% delle dosi consegnate era stato somministrato a domenica 3 gennaio 2021. Un dato decisamente inferiore rispetto alle altre regioni. Il testa alla classifica c’è il Lazio con il 35,7%. Seguono Friuli Venezia Giulia (26,4%), Toscana (24%) e Piemonte (23%). La Lombardia arranca, posizionandosi poco sopra il Molise, fanalino di coda con solo l’1,7%.

Medici e infermieri in ferie

Gallera ha giustificato il ritardo con le ferie da smaltire per il personale sanitario:

Dal 30 dicembre, giorno in cui abbiamo ricevuto le nuove dosi si è comunque proceduto in alcune Asst alla somministrazione di vaccini, prevedendo di proseguire, in modo massiccio e puntuale, dal 4 gennaio. Una scelta ponderata e attenta, motivata anche dal fatto che nei giorni delle festività parte del personale ha goduto di un sacrosanto riposo, visto che dal mese di febbraio, come in nessun altra regione italiana, è sotto pressione per la violenza con cui il virus ha colpito il nostro territorio. Ci auguriamo per questo che dal Governo arrivi, soprattutto per la fase che coinvolgerà la popolazione, il personale aggiuntivo promesso.

Le polemiche

Un’uscita giudicata infelice non solo dalle opposizioni, ma anche dalla sua stessa parte politica. Nella serata di domenica, infatti, la Lega si è pubblicamente dissociata dalle parole dell’assessore con una nota:

Le dichiarazioni dell’assessore non rappresentano il pensiero del governo della Lombardia. Ma non possono comunque essere strumentalizzate dal governo per accusarci di ritardi nella campagna vaccinale

Verso la sostituzione?

Di un cambio nella squadra di Giunta a Palazzo Lombardia si parla da tempo, e quest’ultimo episodio non fa che alimentare le voci di una prossima sostituzione di Gallera.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità