Va a fare la spesa in orario di lavoro, assolta

E' emerso che la dipendente comunale sbrigava le faccende per alcuni anziani assistiti dai Servizi sociali.

Va a fare la spesa in orario di lavoro, assolta
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 25 Gennaio 2020 ore 10:44

E' stata assolta la dipendente comunale di Vittuone accusata di andare a fare la spesa e sbrigare commissioni personali in orario di lavoro.

Va a fare la spesa in orario di lavoro, assolta

La sentenza che proscioglie Loredana Betti, all'epoca dei fatti ausiliaria socio-assistenziale (Asa), è stata pronunciata lunedì al Tribunale di Milano. Betti, oggi impiegata nell'Ufficio Servizi sociali del Comune, è assistita dagli avvocati Luigi Cacciapuoti e Alessandro Mercurio, titolari dello studio legale & tributario Scb Di Legnano. Il giudice ha assolto la dipendente poiché il fatto non sussiste, accogliendo così la tesi della difesa, secondo cui la donna è sì uscita dal Comune in orario di lavoro per andare al supermercato e in altri luoghi, ma l'ha fatto per alcuni anziani assistiti dai Servizi sociali, quindi nell'esercizio delle proprie mansioni lavorative.

Tutto iniziò da un esposto del caposettore

Anche la Procura, nella precedente udienza, dopo le testimonianze delle colleghe e dei superiori della donna, aveva chiesto al giudice l’archiviazione del caso, scoppiato nel 2016, a seguito di un esposto ai Carabinieri di Sedriano da parte dell’allora caposettore dei Servizi sociali di Vittuone Antonietta Festa, oggi in pensione. I militari monitorarono i movimenti di Betti per una settimana e registrarono effettivamente spostamenti in orario di lavoro in negozi e supermercati di Arluno, Corbetta e Vittuone.  A seguito di una informazione anonima al caposettore Festa, scattò la denuncia.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE