Una cerimonia in ricordo dell'agente rhodense Savarino

Una cerimonia in ricordo dell'agente rhodense Savarino
Cronaca 05 Febbraio 2017 ore 15:59

RHO - Verrà ricordato nella giornata di martedì 7 febbraio il vigile rhodense ucciso nel gennaio 2012 in Bovisa, Niccolò Savarino. Durante il "Giorno della Memoria", infatti, verranno commemorati tutte le vittime del terrorismo, della mafia e di ogni altra forma di criminalità. Dove? Nell'aula consiliare di Regione Lombardia dalle 14.30.
Dopo l'intervento del presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, è previsto anche quello del presidente della Giunta, Roberto Maroni. Alla cerimonia del 7 febbraio saranno presenti numerose autorità e alcuni familiari delle vittime, fra cui Gabriella Vitali, vedova del maresciallo Luigi D'Andrea, i familiari del carabiniere Giovanni Sali, ucciso a Lodi nel novembre 2012, e appunto quelli di Savarino.
Il "Giorno della Memoria" era stato istituito dalla Regione nel maggio del 2004 ed era nato con l'intento di ricordare Renato Barboncini e D'Andrea, agenti della Polizia di Stato uccisi entrambi il 6 febbraio 1977 durante un conflitto a fuoco con la banda di Renato Vallanzasca al casello dell'autostrada di Dalmine.