Cronaca

Un osservatorio ambientale per vigilare sul raddoppio dei binari

E’ dal 2003 che si discute del quadruplicamento della tratta ferroviaria Rho Parabiago

Un osservatorio ambientale per vigilare sul raddoppio dei binari
Cronaca Rhodense, 19 Agosto 2022 ore 17:45

Il Comune chiede anche che il Commissario straordinario convochi una conferenza di servizio per valutare l’impatto dell’opera

Il Comune di Vanzago chiese un osservatorio ambientale

Contrario, da sempre, al quadruplicamento della tratta ferroviaria di nove chilometri tra Rho e Parabiago perché altamente impattante per il paese per il fitto contesto urbanistico in cui passeranno i binari, il Comune chiede un «osservatorio ambientale» se l’opera sarà approvata.

La richiesta del sindaco Guido Sangiovanni

Dopo aver presentato le proprie osservazioni  contenute in 264 pagine richieste dalla VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) al Ministero della Transazione Ecologica a Roma,  il sindaco Guido Sangiovanni conferma la richiesta a Roma di istituire un «osservatorio ambientale». Per monitorare le prescrizioni e le mitigazioni ambientali che saranno  enunciate dalla Commissione della VIA». L’«osservatorio ambientale» è un organismo collegiale previsto dal Governo nel 2006 con il compito di supportare le autorità competenti davanti a opere complesse, come quella del quarto binario Rho e Parabiago.

"I vantaggi di quest'opera non sono tali da prevedere un intervento che impatterà enormemente sul paese"

In questo organo sono previsti rappresentanti del Ministero, della Regione Lombardia e degli Enti locali tra i cui i Comuni interessati della tratta. Il Comune di Vanzago si è offerto a ospitare questo «osservatorio» e auspica che il Ministero dei Trasporti chieda al Commissario straordinario di convocare una conferenza di servizio con Rfi (richiesta dal Parlamento lo scorso anno) per valutare con maggior attenzione quest’intervento. E’ dal 2003 che quest’opera ferroviaria  viene presentata per migliorare la ferrovia tra Rho e Gallarate, ma, per molti, i vantaggi non paiono sufficienti per un intervento che impatterà enormemente sul paese.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter