Menu
Cerca
Magenta

Un nastrino colorato per ogni bimbo in Dad

Le scuole materne Giacobbe di Magenta,  Fornaroli di Pontevecchio e le Canossiane a Magenta hanno organizzato una protesta silenziosa.

Un nastrino colorato per ogni bimbo in Dad
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 29 Marzo 2021 ore 09:42

Nastrini colorati per esprimere il proprio desiderio di tornare a scuola. Le scuole materne Giacobbe di Magenta,  Fornaroli di Pontevecchio e le Canossiane a Magenta hanno organizzato una protesta silenziosa: “Silenziosi, ma non senza voce, bambini e famiglie, per affermare un diritto: il diritto alla scuola!”.

Nastrini colorati per esprimere il proprio desiderio di tornare a scuola. Le scuole materne Giacobbe di Magenta,  Fornaroli di Pontevecchio e le Canossiane a Magenta hanno organizzato una protesta silenziosa
Nastrini colorati per esprimere il proprio desiderio di tornare a scuola. Le scuole materne Giacobbe di Magenta,  Fornaroli di Pontevecchio e le Canossiane a Magenta hanno organizzato una protesta silenziosaNastrini colorati per esprimere il proprio desiderio di tornare a scuola. Le scuole materne Giacobbe di Magenta,  Fornaroli di Pontevecchio e le Canossiane a Magenta hanno organizzato una protesta silenziosa

Una nastrino colorato per ogni bimbo in dad

Le paritarie sulla scia di tante scuole d’Italia, stanche della didattica a distanza. “Dal  24 marzo ogni famiglia può fare una passeggiata fino alle nostre scuole e legare un nastro colorato (di 30 cm circa). Un nastro per ogni bambina/o a casa in dad- spiega Gabriele Bollasina, numero uno dell’Associazione scuole materne – Un nastro per ogni genitore che lo accompagna in questo percorso complicato. Un nastro per ogni maestra che sta tenendo legami a distanza”.

L’iniziativa

“La promessa e l’augurio? di liberare presto il proprio nastrino, il giorno in cui si tornerà a scuola in presenza. Senza protestare,  ma facendo sentire la propria voce. Sì, perchè la scuola è di tutti, è un bene essenziale, è molto più della sola didattica. I bambini, le loro famiglie, le scuole ci sono, anche se non si sentono. Con questo gesto un po’ si vedranno!”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli