Menu
Cerca

Ultraleggero precipitato a Bergamo: morto anche il pilota 51enne

Dopo la figlia di 15 anni, Marzia, si è spento anche il papà Stefano Mecca, commercialista e vice presidente dell’Aeroclub di Bergamo.

Ultraleggero precipitato a Bergamo: morto anche il pilota 51enne
Cronaca Saronno, 28 Settembre 2019 ore 12:41

Una tragedia nella tragedia. Morto il pilota dell’ultraleggero precipitato a Bergamo poco dopo le 10 di sabato scorso, 21 settembre 2019. Dopo la figlia Marzia Mecca, 15 anni, morta nell’incendio dell’aereo precipitato vicino alla tangenziale, ieri si è spento anche il papà Stefano, commercialista ad Albino e vicepresidente dell’Aeroclub Bergamo.

Morto il pilota

Il pilota del velivolo che aveva preso fuoco dopo l’impatto a terra, come scrive il GiornalediTreviglio.it  è deceduto a causa delle gravi ustioni. Ricoverato per due giorni al Centro grandi ustionati dell’ospedale di Verona, lunedì era stato trasferito al Niguarda di Milano, ma non ce l’ha fatta.

A estrarre i feriti intrappolati nella fusoliera in fiamme era stato un poliziotto fuori servizio di passaggio. Restano ricoverate le altre due figlie ferite nell’incidente, Silvia e Chiara. Sul caso indaga la Procura della Repubblica di Bergamo con il supporto della Polizia di frontiera in servizio all’aeroporto di Orio al Serio.

TORNA ALLA HOME