Cronaca
La tragedia

Uccise bimbo di 11 anni, guidava drogato e con gamba ingessata

L'incidente lo scorso 9 agosto. Oggi l'arresto dopo gli esami della Procura: non aveva mai conseguito la patente e aveva la gamba ingessata

Uccise bimbo di 11 anni, guidava drogato e con gamba ingessata
Cronaca Milano città, 18 Agosto 2022 ore 15:46

Uccise bimbo di 11 anni, guidava drogato e con gamba ingessata

Bimbo ucciso

Il 9 agosto scorso un bimbo di soli 11 anni, Mahanad Moubarak, fu investito e ucciso mentre pedalava in bicicletta in via Bartolini a Milano, insieme al padre. A colpirlo fu una Smart che viaggiava nella stessa direzione, pare a velocità molto sostenuta. Dopo aver travolto il bimbo e averlo trascinato per decine di metri, l'automobilista fuggì lasciando il corpo straziato del piccolo per strada e il padre in stato di shock.

La fuga dopo l'incidente

Quattro ore dopo, Nour Amdouni, ventiduenne di nazionalità italiana con origini marocchine, alla guida della Smart, si costituì.

L'arresto

Inizialmente indagato a piede libero per omicidio stradale, fuga e omissione di soccorso, oggi per il 22enne che era alla guida di un'auto dell'azienda per cui lavora è scattato l'arresto. La Procura ha infatti confermato che il giovane non aveva mai conseguito la patente di guida: inoltre, gli esami hanno permesso di stabilire che al momento dell'incidente fosse sotto l'effetto di Thc, e ancora che avesse la gamba sinistra ingessata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter