Cronaca

Ubriaco tenta di introdursi in una villetta per rubare: bloccato da due cani

Messo in libertà riprova il colpo nella stessa abitazione ma viene arrestato.

Ubriaco tenta di introdursi in una villetta per rubare: bloccato da due cani
Cronaca Rhodense, 30 Aprile 2019 ore 12:31

(Foto di archivio)

Ubriaco tenta di introdursi per rubare in una villetta: è successo lunedì 29 aprile 2019 nella zona di Lucernate, frazione di Rho.

Ubriaco tenta di introdursi per rubare in una villetta: bloccato da due cani

Nel pomeriggio di ieri, G.S., un'italiano classe '80, pluripregiudicato, completamente ubriaco, ha cercatao di accedere nel giardino di una villetta in zona Lucernate. La sua intrusione è stata però bloccata da due molossi addestrati dal proprietario. I cani hanno prima attirato l'attenzione del proprietario di casa abbaiando, poi hanno bloccato il malcapitato alla base del muro di cinta non consentendogli alcun movimento. L’arrivo della volante ha liberato il malintenzionato dai latrati minacciosi dei cani, ma lo ha condotto nei locali del Commissariato dove è stato denunciato per violazione di domicilio e successivamente rimesso in libertà.

Messo in libertà riprova il colpo

Ieri sera è arrivata alle Forze dell'ordine la segnalazione di una persona sospetta che si aggira tra le abitazioni di Lucernate. Il proprietario della villetta presa di mira nel pomeriggio da G.S. riferiva che i cani avvertivano della presenza di una persona che si aggirava in giardino. L'intruso, dopo essere stato scoperto, ha danneggiato la moto del proprietario di casa spingendola a terra e dandosi alla fuga. La volante, raggiunto il malvivente, ha notato che si trattava sempre di G.S., che nel pomeriggio aveva cercato di accedere alla stesa abitazione. L'uomo è stato quindi arrestato per tentato furto e portato nella camera di sicurezza a disposizione della Autorità Giudiziaria. Il pluripregiudicato ha cercato di autolesionarsi scagliando il proprio capo contro le sbarre della cella ma, soccorso dall’ambulanza, non ha riportato traumi. G.S. inoltre risulta già destinatario della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, disposta nei confronti di persone pluripregiudicate dalla spiccata pericolosità sociale: atteso l’attuale comportamento dell’arrestato, di tale misura verrà proposta richiesta di aggravamento.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali