Cronaca

Turbigo, bagnante incauto inghiottito dal Ticino: è gravissimo

Turbigo, bagnante incauto inghiottito dal Ticino: è gravissimo
Cronaca 06 Agosto 2017 ore 12:24

I riflessi pronti di un bagnante hanno permesso di salvare  un ventenne che stava annegando a Turbigo. Una tragedia, quella di sabato 5 agosto: a lottare ora per la propria vita è un 22enne del Mali, residente a Novara, che è stato inghiottito dalle forti acque del fiume. Verso le 16, il giovane insieme ai suoi amici aveva raggiunto le sponde del Ticino lombardo, e nel tentativo di rinfrescarsi per evitare il forte caldo, si è tuffato in acqua, nonostante non sapesse nuotare. Incurante della pericolosità del Ticino, il 22enne ben presto ha dovuto soccombere alla corrente del fiume. Il giovane non riemergeva più, e un bagnante a riva si è buttato subito in acqua per salvarlo. Sul posto sono giunti anche i Vigili del fuoco volontari di Inveruno e un equipaggio della Croce Rossa di Galliate. I soccorritori hanno trasportato il giovane in condizioni disperate all'Ospedale di Novara, dove i medici lottano per cercare di salvarlo. Ora sull'accaduto indagano i Carabinieri. Il servizio completo sul numero di Settegiorni Legnano di venerdì 11 agosto.