Truffe nel Castanese: l'appello di sindaci e forze dell'ordine

Truffe nel Castanese: un falso tecnico e un finto carabiniere hanno colpito a Castano Primo. A Inveruno chiedono soldi per la slitta di Babbo Natale.

Truffe nel Castanese: l'appello di sindaci e forze dell'ordine
Cronaca Legnano e Altomilanese, 28 Novembre 2018 ore 16:15

Truffe nel Castanese: segnalati un caso a Castano Primo e anche a Inveruno.

Truffe nel Castanese: l'episodio

Due truffatori sono entrati in azione stamattina, mercoledì 28 novembre, a Castano Primo. Uno si è finto tecnico e l'altro addirittura carabiniere. Il primo a essere entrato in scena è stato il finto tecnico che ha cercato di convincere l'anziana castanese a farsi aprire. La donna, capendo che qualcosa non andava, non ci ha creduto e non ha aperto la porta. A quel punto, è entrato in azione il secondo truffatore, quello vestito da carabiniere, che ha garantito alla signora che non era in atto alcuna truffa. La castanese, così, ha aperto la porta e i due sono entrati. Il copione purtroppo poi è simile ai tanti, troppi, casi già noti. I due hanno finto che ci fosse una contaminazione da mercurio nelle tubazioni dell'acqua; sono andati in bagno e hanno detto alla donna di entrare e annusare il forte odore che si sente. Poi i due malviventi hanno chiesto all'anziana di mettere in frigo tutti i suoi gioielli, perché a causa di questa contaminazione sarebbero potuti diventare neri. Il tempo di aprire le finestre, come richiesto dai truffatori, per far uscire la puzza e i due se la sono svignata. Con tutti gli oggetti di valore.

L'appello di sindaco e forze dell'ordine

Sull'episodio stanno indagando sia i Carabinieri sia la Polizia locale; le forze dell'ordine stanno, infatti, cercando di dare un nome e un volto ai due truffatori. Dal Comando di piazza Mazzini arriva poi un consiglio per evitare le truffe: mai aprire la porta agli sconosciuti, anche se si dovessero presentare in divisa. Qualora si avesse un dubbio bisogna contattare immediatamente il 112 o la stessa Polizia locale, che invierà una pattuglia sul posto per verificare la situazione. Attenzione anche al movimento di auto sospette nelle proprie vie. Anche in quel caso il consiglio è sempre quello di allertare le forze dell'ordine. Anche dal sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, arriva l'avviso: "Prestate molta attenzione a chi si presenta alla vostra porta. Questa mattina sono stati segnalati due truffatori, un finto tecnico dell'acqua e un falso carabiniere. I due malintenzionati cercano di entrare nelle case con la scusa di effettuare controlli. Il loro obiettivo è rubare preziosi e denaro. Fate attenzione ad ogni presenza e richiesta sospetta. Le forze dell'ordine sono già in allerta e stanno controllando e monitorando il territorio di Castano, con il prezioso aiuto della nostra Polizia locale".

Intanto a Inveruno...

"Ci hanno informato che sta girando una persona chiedendo un contributo per la slitta di Babbo Natale. Nessuno è stato incaricato di fare questo. Tale richiesta non ha fondamento. Attenzione!!!". Questo l'appello del sindaco Sara Bettinelli avanzato nel pomeriggio di mercoledì 28 novembre. Anche a Inveruno, quindi, alcuni truffatori sarebbero all'opera con la scusa del Natale. Il consiglio è sempre lo stesso: non aprire la porta agli sconosciuti.

Torna alla Home e leggi le altre notizie.