Trovato con un coltello in Villa Burba: era già stato espulso nel 2018

L'uomo aveva numerosi "alias" ed era stato scarcerato nel 2017 per aver accoltellato un altro magrebino.

Trovato con un coltello in Villa Burba: era già stato espulso nel 2018
Cronaca Rhodense, 28 Gennaio 2020 ore 18:28

Lunedì 27 gennaio la Polizia Locale ha fermato un cittadino algerino classe '69 all’interno di Villa Burba a Rho.

Trovato con un coltello in Villa Burba

Un algerino di 50 anni ha cercato di sottrarsi al controllo della Polizia Locale, che stavano presidiano la Villa sia in abiti civili che in uniforme, allontanandosi a piedi, ma è stato comunque raggiunto dagli agenti che lo hanno accompagnato al Comando “Savarino” di Corso Europa. L'uomo non era in possesso di alcun documento di identificazione personale e non ha fornito generalità certe. Durante l’ispezione è stato inoltre trovato in possesso di un coltello a serramanico di 15 cm.

Era già stato espulso nel 2018

Negli Uffici del Comando si è accertato che l’algerino, con numerosi altri “alias”, era clandestino in Italia con molteplici precedenti penali per pregressi reati contro la persona e il patrimonio, nonché scarcerato nel 2017 proprio per aver accoltellato un altro magrebino. Inoltre lo stesso era destinatario di un provvedimento di immediata espulsione emesso dal Prefetto di Milano già dal 2018. Il magrebino è stato quindi fermato, foto-segnalato, denunciato per porto abusivo di armi con il sequestro del coltello e accompagnato all’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano per le procedure di espulsione e rientro in Algeria.