Rho

Tremila chilometri in Vespa per attraversare tutta l’Italia

La sfida di due amici partiti stamattina, domenica 2 agosto.

Tremila chilometri in Vespa per attraversare tutta l’Italia
Rhodense, 02 Agosto 2020 ore 11:00

Un viaggio per tutta l’Italia con Vespe Piaggio anni 70-80

La sfida di due rhodensi partiti stamattina da Rho

Effettuare un giro d’Italia con Vespe Piaggio anni 70-80. Questa la sfida di due rhodensi Massimo Arcaro e Alfredo Moroni che partiranno da Rho nella mattina di domenica 2 agosto. Tredici tappe, per un totale di 3.150 chilometri, con una media di 270 chilometri al giorno, che si concluderanno il 14 agosto con il rientro a Rho. «L’idea è nata circa un anno fa e originariamente prevedeva un tour che ci avrebbe portato a Vienna , Budapest , Auschwitz , Berlino, Amsterdam , Bruxelles , Strasburgo poi l’emergenza Covid ha fatto saltare tutto e abbiamo deciso di rimanere in Italia – afferma Massimo Arcaro – Da tempo cullavamo l’idea di un viaggio itinerante in Vespa in Europa e, data l’età non più giovane, se non adesso quando? Durante il lockdown , riprogrammando il giro in Italia, ci siamo però accorti che come luoghi , paesaggi , strade non abbiamo nulla da invidiare a nessuno – commenta Alfredo Moroni -»

Portare le nostre “vecchiette” a  Leuca sarà una impresa

Una passione quella per la Vespa che Massimo ha ereditato dallo zio Oscar Arcaro fondatore del primo Vespa Club di Rho di cui è stato presidente a cavallo degli anni 50-60. Un viaggio da Rho a Santa Maria di Leuca. «Portare le nostre “vecchiette” fino a Santa Maria di Leuca sarà per noi una piccola grande impresa – affermano i due rhodensi – Abbiamo chiesto ed ottenuto da diverse località turistiche il permesso di accedere alle ZTL per effettuare fotografie e riprese. Devo dire che la risposta delle varie Polizie Locali è stata ottima».

In Vespa hanno “scalato” i passi Italo-Svizzeri

Una impresa quella in programma dal 2 al 14 agosto che va ad aggiungersi ad altri viaggi fatti dai due rhodensi. «Abbiamo fatto quasi tutti i passi Italo-Svizzeri, il Bernina, lo Stelvio, il passo del Sempione, ma un giro così lungo come quello che abbiamo in programma per le prossime settimane non l’avevamo mai fatto – affermano Massimo Arcaro e Alfredo Moroni. Speriamo comunque nella buona sorte perchè oltre 3.000 km possono sempre procurare qualche problema a delle Vespe ultra quarantenni. Comunque il grande popolo dei vespisti si è già prestato a qualsiasi tipo di necessità dovesse insorgere lungo il percorso».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia