Tragedia a Castano Primo

Tragedia a Castano Primo
Cronaca 17 Giugno 2017 ore 15:23

Tragedia a Castano Primo, dove nel pomeriggio di venerdì 16 giugno, dopo una serrata attività di ricerca, agenti della Polizia Locale e Carabinieri, hanno rinvenuto il cadavere di una donna di 47 anni all’interno della propria abitazione in via Gemona. I vicini avevano segnalato che da da mesi non vedevano la donna, e ciò ha insospettito gli agenti che hanno attivato ricerche approfondite. Durante un sopralluogo al terzo piano della palazzina in cui la donna viveva, hanno notato che la porta era chiusa e che si era accumulata posta non ritirata e che le utenze erano state staccate per via delle bollette non pagate. I parenti, contattati, confermavano che da mesi non avevano contatti con la 47enne. Col via libera dell’Autorità Giudiziaria la Polizia locale, con Vigili del Fuoco e personale medico, è intervenuta all’interno dell’abitazione. Si è reso necessario l’ausilio dell’autoscala, per accedere al terzo piano dell’abitazione, dove i pompieri, forzando un infisso, sono entrati nell’appartamento, hanno aperto la porta blindata, e si sono trovati davanti ad un macabro lscenario: oltre all’odore nauseabondo, in bagno è stato trovato il cadavere semi mummificato della signora, deceduta propabilmente per cause naturali.

 


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità