Cronaca

Tornano i Telos e occupano uno stabile al Prealpi

A due anni dall'ultimo sgombero sono tornati. Preso uno stabile privato di via San Francesco.

Tornano i Telos e occupano uno stabile al Prealpi
Cronaca Saronno, 19 Maggio 2018 ore 19:08

A due anni dall'ultima occupazione il Telos è tornato a Saronno.

Tornano i Telos, occupato stabile in via San Francesco

A due anni di distanza dall'ultima occupazione i Telos sono tornati. Questa volta al quartiere Prealpi, in uno stabile privato di  via San Francesco 11.  L'annuncio è statao pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo.  Eccoci di nuovo qua, dopo quasi due anni dall'ultimo sgombero, con un nuovo spazio occupato, un nuovo TeLOS. Testardi, recidivi e come sempre determinati a tenere lo spazio e farlo vivere.

Il comunicato pubblicato in rete

Eccoci di nuovo qua, in faccia ad un'amministrazione che millantava la nostra scomparsa a colpi di fogli di via, denunce, avvisi orali, decreti penali di condanna ed anche con un arresto. “Colpi” che per noi sono solo vani provvedimenti questurini. L'abbiamo detto più volte negli ultimi mesi, dopo l'arresto di Cello: il modo migliore per rispondere alla repressione è continuare a lottare. Abbiamo deciso di prenderci uno spazio proprio ora perché, in questi 9 anni, l'occupazione è la pratica che abbiamo sempre portato avanti con costanza e che, ogni volta, ha ravvivato il nostro spirito...che deve continuare! E quale momento migliore se non quello in cui manca uno di noi per dimostrare, con forza, che siamo ancora qua? Che, appunto, lo spirito continua? Eccoci qua, gramigna di una città che LorSignori vorrebbero pacificata e controllabile, una vetrina a cielo aperto dove se non consumi e non produci ne sei estraneo e vieni allontanato con Daspo urbano, multe e fogli di via, spesso su base razziale. Ecco, riempiamo l'ennesimo spazio vuoto da anni, non solo per avere un tetto sopra la testa, ma anche e soprattutto come critica attiva, oltre che teorica, ad una società gerarchica, autoritaria e repressiva. Uno spazio di critica radicale al denaro, al razzismo, al sessismo, all'omofobia. Uno spazio antifascista: lo diciamo in modo chiaro perché per noi è ovvia la necessità di lottare contro i vari nazisti e fascisti che stanno cercando di riprendere forza in tutta Italia, sia nelle aule sia per le strade. Ci piacerebbe che sia altrettanto ovvio per chiunque voglia avvicinarsi al nuovo TeLOS. Uno spazio in cui organizzarci in maniera orizzontale e autogestita, sperimentando una socialità volta a scardinare le dinamiche di potere insite nella società in cui viviamo. Questo senza rinchiuderci come in un covo, ma anzi essendo sempre pronti a contrastare tutto ciò che detestiamo, come sempre abbiamo fatto negli anni.
Infine l'appello.  Serve tutto: elettrodomestici,posate,mobili, sedie, insomma, se dovete buttare qualcosa noi lo prendiamo!