Menu
Cerca

Tigros si muove anche a Cairate: ecco il progetto

Depositato il Piano di insediamento per 5 capannoni sull’area tra Sp12 e Sp2

Tigros si muove anche a Cairate: ecco il progetto
Saronno, 02 Febbraio 2019 ore 08:00

Tigros si muove anche a Cairate: ecco il progetto

Tigros, progetto

Ecco gli atti, parte l'iter

Tigros si muove. Dopo il progetto di massima – ipotizzato in modo informale negi mesi scorsi – di un insediamento commerciale-produttivo a Cairate, sull’ampia area oggi agricola compresa tra la Sp2 e la Sp12, al confine con Bergoro e di fronte alla Fratelli Mara Srl, in questi giorni ecco gli atti concreti che sanciscono l’avvio dell’iter. La società ha infatti presentato il Piano preliminare da sottoporre alla verifica dell’assoggettabilità alla Valutazione ambientale strategica (Vas), rompendo gli indugi. La procedura dovrà dunque accertare se l’intervento comporti la Vas o la escluda. Il passo successivo sarà la Conferenza dei servizi con l’apertura del tavolo con Regione, Provincia, Comune, Arpa e tutti gli enti coinvolti dal nuovo possibile insediamento, dove saranno raccolte le osservazioni di cui Tigros dovrà tener conto nel suo Piano integrato.

Ennesimo supermercato sulla Sp12

Destinato a portare un altro supermercato sull’asse della Sp12 e a trasformare una vasta area verde, come il Pgt in vigore del resto già prevede. Nel progetto sarebbero presenti ben 5 capannoni: uno destinato al commerciale, uno al terziario e tre all’attività produttiva: elementi che fanno dedurre che Tigros abbia intenzione di insediarsi a Cairate non solo come punto vendita. Facile immaginare che se l’iter andrà a buon fine per le casse del Comune arriveranno milioni di euro di oneri, da investire in opere o servizi per il territorio.

Il sindaco non si sbilancia

Il sindaco Paolo Mazzucchelli non si sbilancia e attende l’evoluzione delle procedure: «Fino a oggi c’era stato un interesse informale e un progetto di massima, ma nulla era ancora stato depositato. Eravamo consapevoli delle possibili intenzioni di Tigros, ma non a conoscenza dei tempi e della reale decisione di avviare un iter. Ora questo è avvenuto e si parte con l’esclusione da Vas».

Impatto su territorio e viabilità

Considerando anche l’ex Di Più, che sembra vicino a essere riaperto con un nuovo marchio, e l’In’s market in territorio di Cassano appena oltre confine, il futuro polo Tigros porterebbe il sesto supermercato che si affaccia sulla Sp12 in pochi chilometri: sicuramente quello con il maggiore impatto sul territorio e sulla viabilità già critica della zona.

 

per tutte le notizie torna alla home page: https://primamilanoovest.it