Menu
Cerca

Tentata estorsione e botte alla madre: arrestato 47enne

Maltrattava la madre per estorcerle denaro: l'arrivo dei carabinieri ha rappresentato la fine dell'incubo della donna, ultraottantenne.

Tentata estorsione e botte alla madre: arrestato 47enne
Cronaca Legnano e Altomilanese, 24 Agosto 2019 ore 10:49

Tentata estorsione nei confronti della propria madre, ma anche maltrattamenti: i carabinieri della Stazione di Castano Primo hanno arrestato un uomo di 47 anni di Turbigo.

Tentata estorsione alla madre: l'intervento dei carabinieri

E’ uno scenario molto complicato quello che si è presentato ai carabinieri della Stazione di Castano Prima dopo il primo intervento, addirittura peggiore di quello di cui sono stati testimoni e protagonisti. Una richiesta di intervento che segnalava un litigio in famiglia tra madre e figlio, l’ennesimo pareva. All’arrivo dei militari in una corte di Turbigo le urla li hanno attirati in un’abitazione dove hanno potuto assistere all’aggressione di un uomo di 47 anni nei confronti della madre ultraottantenne a cui chiedeva denaro, probabilmente per acquistare alcool o stupefacenti, sostanze di cui l’uomo sembrerebbe fare uso.

Il 47enne si scaglia pure contro i militari

Alla vista dei carabinieri, l’uomo si è scagliato contro di loro, che si erano messi tra lui e sua madre, venendo bloccato e immobilizzato dopo una lieve colluttazione. Sia la donna sia uno dei militari hanno riportato delle lievi contusioni. Successivamente, in caserma, sono state raccolte le dichiarazioni della signora e di alcune persone informate ed è emerso che da tempo, da anni, l’anziana era vittima di percosse e maltrattamenti da parte del figlio, di continue violente richieste di denaro.

Maltrattamenti mai denunciati

La donna però non aveva mai denunciato l’accaduto, sperando di riuscire a sopportare ovvero a ricondurre il figlio, ormai in età matura, alla ragione. Invece più e più volte aveva rischiato di farsi molto male. La necessità di chiedere aiuto ha portato alla luce questa triste storia, da cui si ripartirà, continuando a controllare la sua evoluzione, dopo le determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

L'arresto del turbighese

L’uomo, arrestato per tentata estorsione, resistenza a Pubblico Ufficiale e maltrattamenti in famiglia, è stato trasferito al carcere di Busto Arsizio in attesa della convalida dell’arresto.

LEGGI ANCHE: Litiga con la moglie perché geloso: lei chiede aiuto e lui viene trovato in possesso abusivo di armi e munizioni