Taglio del nastro dei nuovi locale alla biblioteca Piras di Rho

Taglio del nastro dei nuovi locale alla biblioteca Piras di Rho
Cronaca Rhodense, 15 Dicembre 2019 ore 08:01

Una delle prime biblioteche all'interno di una scuola

Quando era stata inaugurata, nel 1989, era una delle prime biblioteche all’interno di una scuola; negli anni è diventata un punto di riferimento culturale per il quartiere, grazie all’impegno di genitori, bambini e volontari che hanno organizzato spettacoli teatrali, Mostra mercato, incontri con autori ed eventi per la promozione della lettura.

Una storia lunga 30 anni

Oggi la biblioteca “Angela Piras” spegne 30 candeline e inaugura ufficialmente i nuovi locali, sempre all’interno della scuola primaria “Gianni Rodari” in via Sartirana nella frazione di Mazzo di Rho. Nei giorni scorsi si è svolta la cerimonia ufficiale di taglio del nastro dei nuovi locali, alla presenza degli assessori Valentina Giro e Nicola Violante, delle bibliotecarie; del presidente del Gruppo culturale Amici di Mazzo Alberto Aguzzi, della scrittrice Erminia Dell’Oro, dei volontari e di chi era presente al momento della fondazione, genitori ed ex allievi, insegnanti di ieri e di oggi.

Un punto di riferimento per la zona

«Questo è un raro esempio di biblioteca che si è trasformata da scolastica in una di quartiere, diventando il punto di riferimento culturale importante per la zona da ben tre decenni – afferma l’assessora alla Cultura, Valentina Giro -. La creatività che contraddistingue l’ambiente scolastico ha contagiato anche tutti quelli che, nel quartiere, volevano partecipare alla comunità: sono così stati organizzati incontri con autori, animazione alla lettura, spettacoli di teatro e mostre mercato».

Nuovi spazi a disposizione dei cittadini e dei ragazzi

Bibliotecari e lettori sembrano essere soddisfatti della nuova sistemazione: «Siamo molto contenti di questi spazi più grandi, dove possiamo svolgere numerose attività – dice Angela Banderali responsabile delle bibliotecarie -. Già da settembre accogliamo gli alunni della primaria e da gennaio 2020 della scuola dell’infanzia, con cui realizziamo numerose attività. Anche i genitori utilizzano la biblioteca, che è specializzata in libri per l’infanzia e sull’educazione: molti si fermano da noi subito dopo la scuola per leggere coi figli, oppure usano il bibliobus, grazie al quale arrivano i libri delle biblioteche inserite nel circuito Csbno». La biblioteca è aperta il lunedì, martedì e venerdì dalle 16 per la scuola dell’infanzia e dalle 16.45 per il pubblico.