Superstrada, la protesta degli agricoltori

Nella prima mattinata del 12 dicembre un presidio di mezzi agricoli nei terreni adiacenti alla rotonda di Albairate contro la superstrada.

Superstrada, la protesta degli agricoltori
Magenta e Abbiategrasso, 09 Dicembre 2017 ore 12:06

Martedì si terrà un presidio di mezzi agricoli per dire no alla superstrada Vigevano-Malpensa.

Superstrada, c'è chi dice no

Il 14 dicembre è stata convocata a Roma la conferenza dei servizi in cui il progetto verrà discusso dalle istituzioni competenti. "Regione Lombardia e alcuni Comuni continuano imperterriti a sostenere l’utilità di realizzare questa infrastruttura, ignorando completamente le istanze di migliaia di cittadini del Territorio, di molti Sindaci della zona, del Comune di Milano, del Parco del Ticino e del Parco Agricolo Sud Milano, della Città Metropolitana e di tutte le associazioni degli Agricoltori che compattamente avversano il progetto", spiegano i promotori dell'iniziativa.

Il mondo agricolo scende in strada

Il mondo agricolo, maggiormente danneggiato dalla eventuale realizzazione della superstrada, "vuole mettere in evidenza l’ennesimo colpo a questo angolo di territorio in cui l’agricoltura ha ancora un valore e un senso anche in prospettiva futura e deplora che i vari proclami di una certa politica sul consumo di suolo siano solo vani slogan svuotati di ogni significato e messi sempre in secondo piano dal partito del cemento e dell’asfalto". 

Presidio vicino alla rotonda di Albairate

Allo scopo di dare un segnale di forte contrarietà e visibilità alla protesta, gli agricoltori, i Comitati e i Movimenti No Tangenziale e le associazioni ambientaliste hanno deciso di organizzare nella prima mattinata del 12 dicembre un presidio di mezzi agricoli nei terreni adiacenti alla rotonda di Albairate, da dove si dirama la strada per Milano e quella per la stazione di Albairate/Vermezzo.