Studenti in visita al Tribunale FOTO

Studenti delle classi terze delle medie di S.Vittore Olona protagonisti del Progetto educazione alla legalità.

Studenti in visita al Tribunale FOTO
Legnano e Altomilanese, 19 Marzo 2018 ore 17:25

Studenti visitano Tribunale.

Studenti in visita al Tribunale di Milano

Prosegue il "Progetto educazione alla legalità" che ora ha visto gli studenti delle classi terze delle medie Leopardi visitare il Tribunale di Milano.  Venerdì 16 marzo alunni e insegnanti, accompagnati dl vicesindaco Marco Zerboni e dall'assessore alla Cultura Maura Alessia Pera e dalle responsabili del progetto Genoni e Colombo della cooperativa Stripes, hanno potuto osservare di persone l'interno del Palazzo di giustizia milanese. Ad accoglierli l'avvocato Consoletti che ha mostrato tutte le bellezze storiche e artistiche della struttura così come le aule in cui avvengono le udienze. Inoltre, è stato spiegato il ruolo dei giudici e come funzionano e udienze.

Gli obiettivi

Nel 2018 il progetto si è arricchito ulteriormente grazie anche alla collaborazione dell'Ordine degli avvocati di Milano che hanno lavorato con la scuola con incontri prima della visita. Un modo questo per stimolare riflessioni e discussione su temi di maggiore allarme sociale. Inoltre, i ragazzi hanno imparato il funzionamento del sistema giudiziario: cosa succede quando non si rispetta la legge, come funziona un processo con anche simulazioni svolte in classe.
"Obiettivo - ricorda il sindaco Marilena Vercesi - quello di rendere i giovani studenti "cittadini del domani", consapevoli e rispettosi delle regole della società in cui vivono sensibilizzandoli sul tema della giustizia, del corretto agire e delle possibili conseguenze del mancato rispetto delle regole stesse. Diffondere la cultura della legalità tra i più giovani è importante per la società del futuro; riusciamo a rinnovare ogni anno, dal 2011, questo progetto per merito della collaudata collaborazione fra l'Ordine degli avvocati di Milano e la nostra Amministrazione comunale, nell'ottica di contribuire a una maggiore diffusione tra i giovani di una cultura della legalità che abbia a oggetto la natura e funzione delle regole nella vita sociale".

Le foto della visita:

5 foto Sfoglia la gallery