Striscia La Notizia a Como per le multe non pagate dagli svizzeri VIDEO

Como perde annualmente circa 300mila euro di introiti dal mancato pagamento delle sanzioni al codice della strada da parte degli svizzeri.

Striscia La Notizia a Como per le multe non pagate dagli svizzeri VIDEO
Saronno, 31 Maggio 2018 ore 10:26

Valerio Staffelli di Striscia La Notizia è arrivato a Como per parlare con comandante della polizia locale Donatello Ghezzo. Argomento? Le multe non pagate dagli svizzeri.

Striscia La Notizia in città per approfondire il caso delle multe non pagate

Lunedì, 28 maggio, su Canale 5 è andato in onda un servizio del celebre tg satirico che riguarda la città di Como. Staffelli infatti ha realizzato un’inchiesta sulle multe non pagate in città dagli svizzeri. Un caso aperto qualche mese fa quando il Comune e la Polizia locale avevano fatto il bilancio di quanto era stato incassato dalle sanzioni per le violazioni al codice della strada.

“Ne sono state pagate il 40%, di conseguenza il rimanente 60% per un valore di circa 350mila è rimasto non pagato” ha spiegato durante il servizio il comandante della Polizia locale di Como Donatello Ghezzo all’inviato di Striscia che chiedeva quanto delle multe elvetiche a Como non erano state pagate.

RECENTEMENTE CAPITAN VENTOSA AD ARGEGNO E A LURATE CACCIVIO E MAX LAUDADIO A SARONNO

Quindi la domanda pratica: si può intimare il pagamento di ciò che non è stato fatto o no? “Purtroppo no – ha sottolineato il Comandante – Successivamente all’accertamento non è più possibile costringere al pagamento, nemmeno se il cittadino venisse rinvenuto nuovamente nella città di Como. Di fatto se non c’è il pagamento spontaneo da parte del trasgressore svizzero non avremo strumenti per recuperarli”.

Oltre al danno anche la beffa quindi. Annualmente il Comune di Como perde tra i 300 e i 350mila euro di introiti perché non c’è possibilità di costringere gli svizzeri a pagare le sanzioni. Danno al quale si aggiunge la problematica della reiterazione del reato. “Mi preoccupa non dare effettività alla sanzione perché senza effettività la norma perde la sua efficacia e quindi non viene rispettata” ha concluso il Comandante Ghezzo.

QUI POTETE VEDERE IL SERVIZIO INTEGRALE DI STRISCIA LA NOTIZIA