Menu
Cerca

Stop ai "pendolari della droga" a Turbigo e Nosate

Controllo della Polizia locale di Turbigo e Nosate alla stazione per evitare il mercato di stupefacenti nei boschi di Robecchetto.

Stop ai "pendolari della droga" a Turbigo e Nosate
Cronaca Legnano e Altomilanese, 09 Ottobre 2018 ore 17:26

Pendolari della droga, controlli della Polizia locale.

Pendolari della droga, 5 nei guai

Pendolari della droga.  La stazione turbighese è infatti spesso luogo di approdo per alcuni tossicodipendenti del Novarese e Biellese che poi vanno nei boschi dove avviene lo spaccio. Proprio perchè queste persone possono mettere in atto reati o molestie, il comando della Polizia locale di Turbigo e Nosate è tornato in azione. Alcuni soggetti sono stati intercettati e, nonostante il tentativo di fuga, sono stati fermati. Poi identificati e sottoposti a procedura per l'allontanamento dal paese con il cosiddetto "Foglio di via". Quanti sono stati segnalati al Questore per l'emissione degli atti utili all'allontanamento per almeno un anno, sono: T.D., classe 1980, residente a Garbagna Novarese, F.F., classe 1981, di Novara, P.L., classe 1984 di Masaluzzo (Al) e B.V., classe 1983, di Novara. I quattro, tre uomini e una donna, come da loro ammesso, sono consumatori abituali di sostanze stupefacenti. Lo posizione di altre persone è al vaglio del comando. I controlli non si fermano.

I problemi passati

Come noto queste persone possono diventare autori di reati. Nel recente passato erano stati deferiti alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio alcuni soggetti per reati diversi. Si ricorda R.A, classe 1993, di Vercelli, accusato di omicidio nei confronti del concittadino N.D., classe 1991. I due, amici di infanzia e inseparabili, erano stati a suo tempo identificati a Turbigo e denunciati per furto di bicicletta e altre piccole azioni di criminalità.

Torna all'home page di Settegiorni per le altre notizie