Cronaca
lainate

Stop alle sere d’estate troppo rumorose: le Forze dell'ordine in azione

Polizia locale e Carabinieri hanno già attivato controlli congiunti serali su esercizi commerciali, parchi e zone sensibili

Stop alle sere d’estate troppo rumorose: le Forze dell'ordine in azione
Cronaca Rhodense, 28 Luglio 2020 ore 11:39

Stop alle sere d’estate troppo rumorose. Basta atti vandalici nei parchi per scacciare la noia.
E’ per far fronte a diverse segnalazioni da parte dei cittadini che l’Amministrazione comunale, in collaborazione con le Forze dell’Ordine, ha deciso di promuovere l’operazione ‘Estate sicura’.

Stop alle sere d’estate troppo rumorose: le Forze dell'ordine in azione

Da qualche settimana, Polizia locale e Carabinieri hanno avviato sul territorio cittadino controlli congiunti serali in prossimità degli esercizi commerciali, nei parchi e in alcune zone più sensibili, di città e frazioni, dove sono state registrate situazioni particolarmente rumorose, nelle ore notturne, oltre quanto consentito dai regolamenti comunali vigenti. Ben vengano relazioni e serate all’aria aperta, ma è vietato all’interno delle aree verdi cittadine ed in tutti i luoghi pubblici o di uso pubblico, ad esclusione delle pertinenze annesse a pubblici esercizi di somministrazione regolarmente autorizzati che devono comunque rispettare gli orari e limiti massimi di emissioni acustiche, utilizzare casse e musica che possano causare disturbo alla quiete dei residenti (se non preventivamente autorizzato).

Le parole del sindaco

 “La voglia di stare all’aperto, quest’anno accentuata dai lunghi mesi di chiusura - interviene il Sindaco Andrea Tagliaferro - Spesso crea tensioni tra residenti e clienti di esercizi commerciali. Pur ribadendo l’invito a un po’ di tolleranza, a fronte di alcune segnalazioni da parte dei cittadini abbiamo deciso di intensificare i controlli su tutto il territorio comunale attraverso l’intervento congiunto di Polizia locale e Carabinieri laddove il rumore sia andato oltre i limiti sia per intensità che per lo sforamento degli orari. Interventi che sono stati estesi anche a parchi e parchetti pubblici frequentati spesso fino a tarda ora da gruppi di ragazzi”.

TORNA ALLA HOME