Cronaca

Stazione sotto controllo, quattro fermi in due giorni

Intensa attività della Polizia Locale di Legnano nell’area a ridosso delle Fs: due espulsioni e un Daspo Urbano. Segnalato anche un italiano

Stazione sotto controllo, quattro fermi in due giorni
Cronaca 16 Settembre 2017 ore 14:54

L’area della stazione cittadina al centro delle attenzioni della Polizia Locale di Legnano.

In stazione una situazione preoccupante

Che la zona compresa tra le vie Venegoni e Gaeta sia, da tempo, motivo di preoccupazione per i residenti e per i pendolari è noto. Così, il comando di corso Magenta ha intensificato i controlli e i pattugliamenti che tra venerdì 15 settembre e sabato 16 settembre ha portato al fermo e alla segnalazione di quattro persone. Si tratta di tre extracomunitari, di cui uno in regola con il permesso di soggiorno, e un cittadino italiano.

L'operazione "Falchi" prende il via

L’operazione “Falchi” della Polizia Locale è iniziata venerdì 15 settembre nelle prime ore del pomeriggio. E' stato fermato e sanzionato per “accattonaggio molesto” un cittadino di nazionalità nigeriana all’ingresso della stazione ferroviaria. All’uomo, classe 1983, è stata inoltre contestata la violazione della cosiddetta “Legge Minniti” che prevede un allontanamento coattivo per 48 ore e la segnalazione alla Questura di Milano per l’applicazione del “Daspo Urbano”. Sempre nel pomeriggio di venerdì, è stato sorpreso nell’area della stazione anche un cittadino italiano intento a fumare cannabis. L'uomo sarà segnalato alla Prefettura quale consumatore di sostanze stupefacenti. Nella giornata di sabato 16 settembre due cittadini di nazionalità tunisina di 20 e 23 anni sono stati sorpresi mentre stavano spacciando cocaina. Trovati in possesso di quattro dosi di sostanza stupefacente sono stati denunciati a piede libero. Per loro e sono state avviate le procedure di espulsione dal territorio nazionale, come previsto dal testo unico sull’immigrazione.