"Stanno entrando in casa", mamma coraggio fa arrestare il ladro

A tutta velocità per tornare a casa dalla figlia prima che i ladri riuscissero a entrare, ha anche permesso agli agenti di arrestarne uno.

"Stanno entrando in casa", mamma coraggio fa arrestare il ladro
Cronaca Saronno, 11 Maggio 2018 ore 17:00

Chiamata dalla figlia, la mamma coraggio Antonella Cafagna è corsa scortata dalla Polizia a casa e ha permesso agli agenti di ammanettare uno dei ladri.

Mamma coraggio all'inseguimento dei ladri

Di corsa da Castiglione Olona a Venegono Superiore per salvare la figlia. Pieno pomeriggio in via Cervino martedì, il figlio 19enne  esce di casa lasciando da sola la sorella, di 18 anni. La mamma, Antonella Cafagna, è a Castiglione Olona. La prima chiamata: "Mamma, c'è qualcuno che continua a suonare al citofono". "Le ho detto di non aprire", ricorda la mamma. Poi una seconda chiamata: "Stanno provando a forzare il cancello". "Non ho più capito nulla. Mi sono messa in auto e sono corsa in direzione di casa - racconta - In via Baracca ho incrociato una pattuglia della Polizia locale, cui ho spiegato cosa stava succedendo. Hanno acceso le sirene e mi hanno seguita fino alla via Cervino".

Mandati fuori strada e acciuffati

Entrata nella via, ha visto due uomini su una Kawasaki nera che tentavano la fuga. "Li ho inseguiti - continua Cafagna - Li ho affiancati e li ho stretti fino a farli cadere". A quel punto i due hanno cercato di fuggire a piedi, scavalcando la recinzione di alcune proprietà per arrivare a via Moncenisio dove altri due complici li attendevano su un'altra moto. L'intervento degli agenti della Polizia locale ha permesso però di bloccarne uno e ammanettarlo. L'altro è riuscito invece a darsela a gambe. L'arresto dell'uomo (un 50enne residente in provincia di Vercelli) è stato convalidato mercoledì: gli è stato disposto l'obbligo di firma per due volte alla settimana fino alla data del processo, il 14 giugno.

"Gli agenti sono stati degli angeli"

Il ricordo di quel pomeriggio turbolento è vivo nella mente della mamma coraggio. "Ho reagito d'istinto. Non so a quanto sono andata in macchina, volevo solo arrivare a casa prima che i ladri riuscissero a entrare in casa. Lì c'era mia figlia, da sola. Voglio ringraziare gli agenti della Polizia locale di Venegono, sono stati degli angeli. Quando li ho trovati al semaforo hanno subito colto l'emergenza e mi hanno scortata fino a casa, arrestando il ladro. Gli sarò sempre grata".