Cronaca

Stalker esce dal carcere e perseguita ancora la ex, arrestato

Divieti di avvicinamento, arresti domiciliari e reclusione non sono bastati a un 22enne di Meda.

Stalker esce dal carcere e perseguita ancora la ex, arrestato
Cronaca 27 Giugno 2019 ore 15:06

Stalker esce dal carcere e perseguita di nuovo la ex, arrestato. Si tratta di un 22enne di Meda, accusato di comportamenti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata.

Stalker arrestato dai carabinieri

Prima il divieto di avvicinamento, poi gli arresti domiciliari, poi la condanna a otto mesi di reclusione. Ma una volta uscito ha continuato a perseguitare l’ex fidanzata e così i Carabinieri lo hanno nuovamente arrestato e per lui si sono aperte ancora le porte del carcere. A finire nuovamente nei guai un 22enne di Meda: accusato di stalking per condotte persecutorie nei confronti della ragazza con cui aveva avuto una relazione (poi finita), l’anno scorso era stato condannato a otto mesi di carcere ma una volta scontata la pena non ha perso tempo e si è avvicinato nuovamente alla ex, raggiungendola sul luogo di lavoro, a Mozzate. La ragazza ha subito avvisato i Carabinieri della locale stazione, che lo hanno arrestato e tradotto in carcere.

Divieto di avvicinamento e arresti domiciliari non sono bastati

Negli ultimi due anni nei confronti del medese è stata emessa una serie di provvedimenti cautelari, tutti dovuti al suo atteggiamento persecutorio nei confronti della ragazza che aveva deciso di interrompere la relazione. Il 22enne, infatti, non accettava la fine della storia e ha iniziato a perseguitare la ex, tempestandola di messaggi, giorno e notte, per poi arrivare anche a pedinarla. Una situazione insostenibile, a tal punto che la ragazza aveva deciso di sporgere denuncia. Da lì il primo provvedimento: il giudice del Tribunale di Como aveva emesso nei confronti del 22enne un divieto di avvicinamento. Dopo qualche mese, incurante della prescrizione, le si era nuovamente avvicinato e così per lui era stata disposta la misura degli arresti domiciliari.

Per lui si sono aperte le porte del carcere

Dopo quattro giorni aveva infranto l’obbligo di stare a casa e si era di nuovo avvicinato alla ex. A questo punto era stato arrestato ed era finito in carcere, per poi essere condannato a otto mesi. Ma evidentemente non ha imparato la lezione: espiata la pena, non appena messo piede fuori dal carcere ecco l’ennesimo avvicinamento. La giovane è stata però pronta a chiamare nuovamente i Carabinieri di Mozzate, che sono tempestivamente intervenuti e lo hanno nuovamente arrestato.

Seguici sui nostri canali