Sprar a Fagnano Olona: «Attivati con un anno di ritardo»

Il gruppo di minoranza Noi Fagnano accusa la Giunta Simonelli di aver ignorato la mozione votata in consiglio

Sprar a Fagnano Olona: «Attivati con un anno di ritardo»
Saronno, 31 Marzo 2018 ore 14:00

Sprar a Fagnano Olona: «Attivati con un anno di ritardo»

Sprar, migranti

Mozione votata 12 mesi fa

Dodici mesi fa il Consiglio comunale aveva votato la mozione per attivare lo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati del Ministero dell’Interno) come soluzione alla non controllabile gestione dei migranti da parte dei Centri di accoglienza. Solo oggi però – con il Cas di via Montello momentaneamente svuotato – l’Amministrazione comunale ha dato seguito alla mozione, con la prospettiva che diventa concreta.

 

Minoranza attacca: perso un anno senza fare nulla

«Chiedo allora cosa abbiamo votato un anno fa – la domanda posta alla maggioranza da Dario Moretti, consigliere del gruppo Noi Fagnano che aveva presentato la mozione, poi approvata con un emendamento che aveva posto alcune condizioni, tra cui la chiusura del Cas – e quale valore avesse quella precisa presa di posizione del consiglio. Perché per un anno non è stato fatto nulla per attivare lo Sprar, nonostante la mozione impegnasse l’amministrazione a procedere, condividendo che fosse quella la via da intraprendere per una accoglienza più controllabile, dignitosa e rendicontata. Lo Sprar non è stato scelto oggi dalla maggioranza, come forse si vuole far passare, ma 12 mesi fa dal consiglio, su nostra mozione. E’ però scoraggiante constatare oggi come quel voto fosse vuoto per chi amministra Fagnano. Peccato che non si parlava di una rotonda o di una ztl, ma di essere umani. Una maggioranza che opera così mi fa schifo».

 

Quale futuro per il Centro di accoglienza?

Moretti continua: «La nostra mozione è stata fatta quando qui c’erano 80 migranti e una gestione pessima da parte della società che oggi non c’è più. Se la maggioranza si fosse attivata subito, il Cas sarebbe stato chiuso e avremmo già uno Sprar. Probabilmente però l’amministrazione temeva di non essere in grado di saperlo gestire». E Noi Fagnano chiede anche di capire cosa sarà del centro di via Montello: «I lavori di messa a norma sono stati fatti? Potrà subentrare una nuova gestione?».