Menu
Cerca
CERRESI AL CENTRO COMMERCIALE: SÌ MA CON LIMITI

Spesa all'Auchan di Rescaldina: c'è l'accordo tra le Amministrazioni

Lo spostamento, per i soli cittadini del capoluogo cerrese, sarà possibile esclusivamente per i detentori di buoni spesa rilasciati dal Comune di Cerro Maggiore o per tutte quelle situazioni di necessità e urgenza, previste dalla normativa vigente.

Spesa all'Auchan di Rescaldina: c'è l'accordo tra le Amministrazioni
Cronaca Legnano e Altomilanese, 24 Aprile 2020 ore 15:40

Spesa all'Auchan di Rescaldina: c'è l'accordo tra le Amministrazioni di Rescaldina e Cerro Maggiore. Lo spostamento, per i soli cittadini del capoluogo cerrese, sarà possibile esclusivamente per i detentori di buoni spesa rilasciati dal Comune di Cerro Maggiore o per tutte quelle situazioni di necessità e urgenza, previste dalla normativa vigente.

Spesa all'Auchan di Rescaldina: c'è l'accordo tra le Amministrazioni

Le Amministrazioni di Cerro Maggiore e di Rescaldina comunicano che è stato raggiunto accordo, ora alla firma dei sindaci, per regolamentare una situazione che negli ultimi giorni ha fatto molto discutere, in merito alla possibilità per i cittadini cerresi di recarsi al centro commerciale di Rescaldina situato vicino al confine con Cerro Maggiore. Le due Amministrazioni hanno da subito collaborato per trovare la soluzione migliore per andare incontro ai cittadini e per rispettare puntualmente quanto previsto dal DPCM e dall’ordinanza regionale.

Cosa prevede l'accordo

Lo spiegano i due assessori alla Polizia Locale di Rescaldina, Gianluca Crugnola, e di Cerro, Alessandro Provini: "Nel dettaglio, l’accordo, disposto secondo quanto prescritto dal Prefetto con proprie note del 10 e 20 aprile, prevede la possibilità per i cerresi di venire a Rescaldina, purché lo spostamento sia legato a una sola spesa settimanale e riguardi una sola persona per veicolo in transito.
Lo spostamento sarà possibile esclusivamente per i detentori di buoni spesa rilasciati dal Comune di Cerro Maggiore o per tutte quelle situazioni di necessità e urgenza, previste dalla normativa vigente, e quindi nel caso in cui la distanza del centro commerciale sia inferiore a ogni altra, nel caso di difficoltà di reperimento di prodotti nei propri esercizi commerciali o nel caso di necessità di reperimento di articoli particolari non disponibili sul proprio territorio (come nel caso di celiaci o di cibi prescritti per condizioni particolari di salute o per motivi religiosi).
Tale possibilità sarà valida solamente per i cittadini del capoluogo cerrese, in quanto per gli abitanti di Cantalupo vi è un altro centro commerciale analogo a Nerviano, che risulta essere più vicino di quello di Rescaldina. Resta inteso che chi verrà trovato sul territorio rescaldinese senza i requisiti spiegati sarà chiaramente passibile di sanzione e che sul territorio di Cerro Maggiore rimane valida l’ordinanza del sindaco di spostamento autorizzato secondo numero di carta di identità per i giorni pari e dispari.
Cogliamo infine l’occasione per evidenziare che allo stato attuale nessuna sanzione è stata comminata a cittadini cerresi in transito verso il centro commerciale rescaldinese. Con questo accordo, si rende chiaro l’impegno profuso dalle Amministrazioni di Cerro Maggiore e di Rescaldina, al fine di individuare la soluzione migliore per agevolare i nuclei familiari, pur chiaramente nel perimetro delle normative vigenti ed entrambe le Amministrazioni colgono l’occasione per ringraziare i corpi di Polizia Locale per il prezioso e incessante lavoro svolto in questo particolare periodo".

 

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE