Spacciatore arrestato, voleva colpire poliziotti col martello

Bloccato nei boschi di Vanzaghello.

Spacciatore arrestato, voleva colpire poliziotti col martello
Cronaca 27 Novembre 2017 ore 17:34

Spacciatore arrestato dalla Polizia di Stato.

Spacciatore arrestato nei boschi di Vanzaghello

Spacciatore arrestato dai poliziotti. Gli stessi che lui voleva aggredire con un martello. E' quanto successo sabato 25 ottobre nella zona boschiva tra Vanzaghello e Busto Arsizio. La pattuglia del commissariato di Busto Arsizio era impegnata in un sopralluogo nella zona chiamata "quattro spade" quando ha notato l'uomo che ha subito cercato la fuga.
Così gli agenti lo hanno seguito riuscendo a bloccarlo all'interno della vegetazione. Era un tossicodipendente che aveva appena acquistato droga. Così hanno proseguito il loro controllo nei boschi. Così hanno trovato un uomo, seduto su una sedia, davanti a un tavolino, con un telo che lo riparava dalla pioggia e con un braciere per cuocere i cibi. Intorno a lui tronchi per tenere lontane le forze dell'ordine. Viste le divise, l'uomo ha afferrato un martello e si è scagliato contro i poliziotti. Dopo una colluttazione è stato immobilizzato. Due poliziotti hanno riportato lesioni guaribili in 10 giorni.

Ecco cosa aveva addosso

L'uomo aveva con sè circa 80 grammi tra eroina e cocaina, 85 euro provenienti dalla vendita della droga e quattro cellulari sui quali continuavano ad arrivare richieste di stupefacenti. Sul tavolino vi era un bilancino elettronico, bustine di plastica e rotoli di cellophane e carta stagnola ossia tutto il necessario per confezionare le dosi.

L'identità del pusher

Il tizio era privo di documenti, per identificarlo i poliziotti gli hanno preso le impronte digitali. Così hanno scoperto che si trattava di un marocchino di 34 anni, senza fissa dimora, con precedenti per droga e rapina. E' stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale.