Il Sound Tracks blues festival e Leonardo da Vinci

Bilancio più che positivo per l'edizione 2017 del noto blues festival

Il Sound Tracks blues festival e Leonardo da Vinci
Cronaca 23 Novembre 2017 ore 08:12

Bilancio più che positivo per l'edizione 2017 del Sound Tracks blues festival.

Il Sound Tracks blues festival e Leonardo da Vinci

"'Chi semina virtù, fama raccoglie'". Potrebbe apparire un raffronto irriverente quello tra l’irraggiungibile, l’immenso Leonardo e il Sound Tracks blues festival, piccolo gioiello culturale dell’Alto milanese; in realtà alcune notizie apprese dai giornali sul fiorire di proposte di musica blues sul nostro territorio ci ha richiamato la bella massima leonardesca che potremmo parafrasare così 'chi semina qualità, blues raccoglie'". A parlare così sono gli organizzatori della rassegna jazz e blues organizzata in collaborazione con i Comuni di Cerro Maggiore, Busto Garolfo, Canegrate, Legnano, Nerviano e Parabiago. 

Un'esperienza di successo con tanti emulatori

"Naturalmente - proseguono gli organizzatori -, non può farci che piacere avere tanti emulatori; soprattutto siamo molto soddisfatti di riscontrare che gli imperativi del festival sono stati non solo raggiunti ma superati e che la citazione che lo definiva: 'un’esperienza pionieristica di successo' si è dimostrata assolutamente appropriata. Aver raggiunto ottimi traguardi non è mai stato un punto d’arrivo per noi del Sound Tracks, anzi, è una sfida a superarsi, ad alzare l’asticella ancora più in alto nonostante le risorse economiche sempre 'al palo'".

Tavola rotonda con lo sguardo al 2018

"Proprio questo punto è stato trattato con grande entusiasmo e tante idee durante una tavola rotonda a cui hanno partecipato gli assessori dei Comuni già coinvolti e alcuni membri del comitato promotore a dimostrazione del sincero interesse e del grande impegno per la buona musica e per eventi culturali degni di questo nome. E' sotto questa gloriosa bandiera che inizia l’edizione 2018 del Sound Tracks blues festival". All'incontro, svoltosi in municipio a Legnano ospiti dell'assessore alla Cultura Franco Colombo,  erano presenti l'assessore Sergio Girotti di Nerviano,  il capo del settore Servizi alla persona del Comune di Cerro Maggiore Fabio Airaghi, Daniela Rossi del Comitato promotore del festival, il sindaco di Canegrate Roberto Colombo, l'assesspre parabiaghese Adriana Nebuloni, lo stesso assessore Franco Colombo, l'assessore Pinuccia Auteri di Canegrate, il direttore artistico del Sound Tracks Luciano Oggioni.