Menu
Cerca

Sigilli alla discoteca di Origgio dopo gli spari

Nell'ambito dell'operazione “Periferie Sicure” i Carabinieri hanno notificato un provvedimento di sospensione dell’attività per 15 giorni.

Sigilli alla discoteca di Origgio dopo gli spari
Cronaca Saronno, 16 Giugno 2018 ore 15:55

Sigilli alla discoteca: è stata sospesa per 15 giorni l’attività di un noto locale di Origgio.

Sigilli alla discoteca: operazione "Periferie sicure"

Nell'ambito dell’operazione “Periferie Sicure” i carabinieri della Compagnia di Saronno, nel pomeriggio del 15 giugno, hanno notificato al titolare di una nota discoteca di Origgio un provvedimento di sospensione dell’attività emesso dal Questore di Varese per la durata di 15 giorni. Il provvedimento del Questore scaturisce da una proposta formulata all’Autorità di P.S. dai Carabinieri della Compagnia di Saronno e pienamente concordata dalla Questura, basata sull'analisi dei reiterati interventi eseguiti all'interno del locale durante le nottate degli ultimi fine-settimana.

Gli interventi dei militari

La discoteca, infatti, nell'ultimo mese era stata teatro di una serie di episodi che avevano determinato l’intervento dei militari per garantire il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, tra cui il recente arresto di un soggetto per porto abusivo di arma clandestina. Inoltre, durante i ripetuti controlli dei militari impegnati a vigilare le periferie e le aree interessate dal fenomeno della “movida” era stata accertata ripetutamente la frequentazione del locale da parte di persone già note alle forze dell’ordine per precedenti penali, circostanza questa che ha supportato l’esigenza da parte dell’Autorità di Pubblica Sicurezza di emettere l’impegnativo provvedimento.

Preservare l’ordine pubblico

La norma prevede che possa essere sospesa la licenza dell’esercizio in cui “siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini”. La ratio del provvedimento legislativo è preservare la pubblica incolumità e l’ordine pubblico rispetto agli interessi meramente commerciali.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE