Si amputa la mano a 13 anni con un petardo

Si amputa la mano a 13 anni con un petardo
Cronaca Rhodense, 01 Gennaio 2020 ore 08:24

Il grosso petardo gli  scoppiato in mano

Fuochi pericolosi. A farne le spese un ragazzino di soli 13 anni. L'incidente è avvenuto nella serata di martedì 31 dicembre, erano da poco passate le 20.30, in via Luigi Capuana al confine tra il quartiere milanese di Quarto Oggiaro e il Comune di Novate Milanese. Secondo una prima sommaria ricostruzione dei fatti il grosso petardo gli sarebbe scoppiato tra le mani. Il ragazzino si trovava insieme a altri tre amici, uno di 13 anni e gli altri due di 15

Immediato il trasporto in ospedale

L'allarme è scattato subito, sul posto tre ambulanze con gli operatori del 118 e l'automedica inviata dal vicino ospedale Sacco. Il 13enne èè stato subito soccorso e trasportato d'urgenza, in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano. Qui le sue condizioni sono apparse subito gravi ed è stato necessario amputargli la mano.

Feriti anche due amici

A causa dello scoppio sono rimasti feriti anche due dei tre amici che erano con lui. Il primo, ferito in modo lieve è stato trasportato in codice verde all'ospedale Sacco di Milano mentre il secondo, con problemi a un occhio, in codice giallo al Fatabenefratelli.

Sul luogo dell'incidente anche i Carabinieri

Per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti, in via Capuana al confine tra Milano e Novate Milanese sono arrivati anche i carabinieri che hanno ascoltato le testimonianze degli amici del ragazzino.