Cronaca
Il commercio "parallelo"

Sequestrati cento chilogrammi di sigarette e tabacco di contrabbando

L'uomo arrestato vendeva nei mercati rionali di Milano il prodotto non gravato dalle accise statali.

Sequestrati cento chilogrammi di sigarette e tabacco di contrabbando
Cronaca Milano città, 31 Marzo 2022 ore 09:23

La Guardia di Finanza di Milano ha sequestrato cento chilogrammi di sigarette e tabacco di contrabbando venduto per strada da un pluripregiudicato.

Il sequestro della Guardia di Fiananza

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano, a seguito di un rafforzamento del dispositivo di controllo economico del territorio, hanno sequestrato circa 100 kg. tra sigarette e tabacco di contrabbando, arrestato un soggetto e denunciato un secondo.

In particolare i finanzieri hanno monitorato alcuni mercati cittadini, quelli del 3° Nucleo Operativo Metropolitano di Milano ispezionato una ditta individuale avente ad oggetto la vendita di melassa di tabacco per narghilè mentre i militari della Compagnia di Melegnano hanno eseguito numerosi controlli presso vettori nazionali con sede in provincia. I primi, dopo aver individuato un soggetto extracomunitario che si aggirava con fare circospetto fra i banchi destinati alla vendita di generi alimentari di uno dei citati mercati, lo hanno sottoposto a controllo rinvenendo, occultati sulla persona e all’interno di un carrello normalmente utilizzato per contenere la spesa, poco più di 2 kg. di sigarette di contrabbando. Il fermato è  risultava gravato da numerosi precedenti di polizia per reati analoghi, circostanza che ha indotto i militari ad estendere il controllo alla sua abitazione nel corso del quale sono state rinvenute 5 scatole di cartone contenenti sigarette di contrabbando per quasi 50 kg. complessivi.

3 foto Sfoglia la gallery

L'arresto e il ritorno in strada dopo pochi giorni

Il soggetto veniva, quindi, tratto in arresto e messo a disposizione della competente A.G. che, sulla base degli elementi forniti dalle Fiamme Gialle operanti, emetteva una sentenza di condanna con pena sospesa ed obbligo di firma innanzi alla polizia giudiziaria. Qualche giorno dopo, lo stesso soggetto è stato sorpreso nuovamente, da un diverso equipaggio della Guardia di Finanza di Milano, intento a vendere sigarette di contrabbando che gli sono state, ancora una volta, sequestrate.

Tabacco per narghilè nascosto in un magazzino

Sempre nel territorio del capoluogo, i finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano nell’eseguire un controllo fiscale presso l’abitazione di un cittadino extracomunitario, peraltro evasore totale, hanno rinvenuto, all’interno della stessa e di un magazzino non dichiarato, oltre 36 kg. di melassa di tabacco, importata tramite canali paralleli a quello ufficiale. Il particolare prodotto, molto in voga fra i giovani perché utilizzato anche in diversi locali del centro cittadino per essere fumato con il narghilè, è stato sequestrato poiché deve, come ogni
altro tipo di tabacco, essere assoggettato alle imposte.

Infine, nel corso di due diverse attività, i finanzieri di Melegnano hanno rinvenuto, occultati in pacchi giacenti presso due vettori ed in attesa di essere smistati, quasi 10 kg. di sigarette di contrabbando.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter