Menu
Cerca

Senso civico, a Castellanza i cittadini "ci mettono la faccia"

Sei temi, sei manifesti per migliorare la città.

Senso civico, a Castellanza i cittadini "ci mettono la faccia"
Saronno, 23 Giugno 2019 ore 17:50

Al via la campagna di sensibilizzazione al senso civico "I Castellanzesi ci mettono la faccia".

Senso civico, cittadini in prima linea

Una campagna che coinvolge associazioni, cittadini e le forze del territorio per diffondere il senso civico. L'iniziativa, attivata dall'Amministrazione di Castellanza si concentrerà su sei temi di grande importanza per la città, con altrettanti manifesti con i cittadini che "ci hanno messo la faccia": il rispetto del codice della strada, la lotta al gioco d’azzardo, la promozione del volontariato, la lotta contro l’abbandono dei rifiuti, il controllo di vicinato, la pulizia della città. La campagna è stata realizzata in collaborazione  con A.F.I. Archivio Fotografico Italiano, e vi hanno aderito il Corpo Musicale Santa Cecilia, la Protezione Civile, l'Associazione Nazionale Alpini gruppo di Castellanza e l'Associazione Nazionale Carabinieri in
Congedo.

Sei manifesti per sei temi

Ecco di seguito sei manifesti della campagna di sensibilizzazione al senso civico, ciascuno col suo slogan e i suoi volti:

6 foto Sfoglia la gallery

"Senso di responsabilità nasce quando si vive l'appartenenza a una comunità"

"Abbiamo voluto fare questa azione per sensibilizzare i cittadini su un tema fondamentale come quello del senso civico – spiega il sindaco Mirella
Cerini -. E per farla abbiamo utilizzato i volti di cittadini castellanzesi che hanno accettato di metterci la faccia. Per questo motivo desidero ringraziare l’AFI Archivio Fotografico Italiano per l’ideazione della campagna e la realizzazione dei manifesti a costo zero per il Comune (salvo i puri costi di stampa), i componenti del Corpo Musicale Santa Cecilia, della Protezione Civile, dell’A.N.A. Associazione Nazionale Alpini sezione di Castellanza, dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo che hanno creduto in questo progetto e hanno messo le loro facce. Un grazie ovviamente anche ai miei Assessori e Consiglieri con i quali ho condiviso l’idea e la sua realizzazione. La speranza è che questa iniziativa serva ad educare i cittadini e che faccia comprendere loro il senso di responsabilità che nasce nel momento in cui si vive l'appartenenza ad una comunità".

LEGGI ANCHE: Vittime di incidenti sul lavoro a Castellanza: il comune vuole ricordarle