Seimila euro per chi trova l’assassino della gatta bollita

Seimila euro per chi trova l’assassino della gatta bollita
Cronaca 30 Luglio 2017 ore 16:22

CASTANO PRIMO – Seimila euro di ricompensa a chiunque trovi l’assassino o gli assassini della gatta incinta, bollita e scorticata, ritrovata dagli agenti della Polizia locale nella Ghiacciaia di Castano Primo. A offrirli è AIDAA, l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente.
Ricordiamo che ieri mattina, sabato 29 luglio, gli agenti della Polizia locale di Castano avevano lanciato un appello affinché chiunque avesse informazioni sul responsabile di questo terribile gesto andasse al Comando a sporgere denuncia. La gatta era stata ritrovata circa un mesa scorticata dopo essere stata bollita. Da allora gli agenti hanno iniziato le loro indagini per scoprire il colpevole, ma per il momento c’è un nulla di fatto.
AIDAA si mostra così preoccupata per quanto sta succedendo in questi giorni, infatti quello di Castano Primo non è il primo caso. Qualche giorno fa, a Pozzuolo Martesana un gatto era stato torturato e lasciato morire in un campo di granoturco.
Dichiara il presidente di AIDAA, Lorenzo Croce: “Si tratta di persone che meriterebbero la pena di morte. Chi ha informazioni chiami la Polizia locale di Castano Primo, che sta cercando di individuare i responsabili di quesyo atroce delitto, e dopo se vuole chiami anche noi al 347 9269949”.


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità