Sedativo trovato nel corpo di Luciano Guerra

Aumentano i sospetti sulla morte del suocero di Laura Taroni. Cresce il numero dei pazienti deceduti e attribuiti dall’accusa a Cazzaniga

Sedativo trovato nel corpo di Luciano Guerra
Cronaca 12 Ottobre 2017 ore 14:00

Sedativo trovato nella salma

Sedativo trovato nel corpo del suocero di Laura Taroni

Aumentano i sospetti sulla morte di Luciano Guerra, il suocero di Laura Taroni, morto il 20 ottobre del 2013. Sul suo decesso infatti la Procura di Busto Arsizio sta cercando di fare chiarezza. Mercoledì mattina in tribunale a Busto Arsizio si è svolto l’incidente probatorio sulla perizia dell’esame autoptico del corpo riesumato del Guerra.

I risultati della perizia

Sono infatti emerse tracce di un ansiolitico e sedativo, il Midazolam. I residui sono stati ritrovati nel fegato e nei reni di Guerra.  Per la sua morte, infatti, sono indagati entrambi per omicidio volontario in quello che sarà il secondo filone d’inchiesta nel quale i due sono accusati anche della morte della mamma di lei, Maria Rita Clerici.

Inchiesta complessa e sospetto di altre morti in corsia

L’inchiesta si sta facendo sempre più articolata e complessa. La morte di Luciano Guerra rientra nel secondo filone processuale per il quale nei prossimi giorni dovrebbe essere notificato l’avviso di chiusura delle indagini. Dopodiché, una ventina di giorni più tardi dovrebbe arrivare l’eventuale richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura di Busto Arsizio.  Stanno, inoltre, proseguendo gli accertamenti delle cartelle cliniche, circa un’ottantina, sequestrate alcuni mesi fa da dagli investigatori. Cartelle dalle quali potrebbero emergere nuove morti sospette, aprendo il fronte a un terzo troncone dell’inchiesta. Aggiornamenti sul numero in edicola da venerdì 13 ottobre.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità