Cronaca

Scuola al freddo: è polemica a Saronno

Dal rientro dalle vacanze natalizie, non funziona l'impianto di riscaldamento alla scuola media Leonardo Da Vinci

Scuola al freddo: è polemica a Saronno
Cronaca Saronno, 27 Gennaio 2019 ore 09:54

Scuola al freddo a Saronno: dal rientro dalle vacanze natalizie a oggi, studenti e insegnanti sono costretti a rimanere con il cappotto in classe a causa dei problemi all'impianto di riscaldamento.

Scuola al freddo: il caso alla Leonardo Da Vinci

Alla scuola media statale Leonardo Da Vinci, i problemi all'impianto di riscaldamento non sono una novità, soprattutto nel periodo immediatamente successivo alle vacanze natalizie. Quando infatti i termosifoni si spengono per due settimane, farli funzionare nuovamente a pieno regime, soprattutto in certi ambiente, sembra un'impresa ardua. L'immobile è infatti ormai molto datato e intervenire comporta ingenti finanziamenti.

La vicesindaco Vanzulli

L'assessore al Bilancio, nonché vicesindaco, Pierangela Vanzulli è prontamente intervenuta per rispondere alle lamentele dei genitori degli studenti coinvolti. “Mi sento di rassicurare sia i genitori che i docenti della scuola Leonardo Da Vinci circa il problema del mal funzionamento delle caldaie. Come assessore al Bilancio ed al Patrimonio, mi sono attivata per trovare le risorse da utilizzare per la sostituzione delle caldaie. Ho avuto una riunione con i funzionari del Comune al fine di verificare la portata del problema, tamponare nell'immediato e procedere alla risoluzione. Ieri anche in Villa Gianetti fino ‪alle 20‬ le caldaie hanno riscaldato per poi andare in corto ‪verso le 21‬. Ripeteremo lo spettacolo perché sia gli artisti che il pubblico meritano il meglio. Si tratta dello stesso blocco di caldaie. All'inizio dell’inverno abbiamo provveduto ad un controllo di tutte le nostre caldaie, ma ovviamente i problemi che sono sorti in questi giorni debbono essere velocemente risolti. Mi sento di chiedere scusa per quanto accaduto seppur, come detto, i nostri controlli li avevamo fatti. Vi chiedo un po' di pazienza e di collaborazione, che a dire il vero, fino ad oggi non sono mai mancate”.

Il commento del consigliere Banfi

Il consigliere indipendente di opposizione Francesco Banfi ha ricordato che, in tempi non sospetti, nel consiglio comunale di dicembre, aveva già sollevato il problema della manutenzione degli edifici pubblici, a partire proprio dalle medie Da Vinci: "L'impianto di riscaldamento in questione serve la scuola media "Leonardo da Vinci", la villa Gianetti, l'asilo nido "Gianetti", i locali (ora vuoti) all'angolo tra le vie Tommaseo e Gianetti. Problemi alla scuola media e alla villa, domani spero non anche all'asilo nido. Bene le scuse -sono un considerevole passo avanti rispetto "i ragli"- ma occorre intervenire. Non è un mistero né chiaroveggenza né "portare sfiga" se nel consiglio di dicembre chiedevo un piano integrato o cosa si volesse fare per le proprietà comunali di quel quartiere: lo sappiamo tutti da tempo che serve mettervi mano. Passate amministrazioni un'idea l'avevano, ma mancavano le risorse. L'amministrazione Fagioli ha recentemente barattato i terreni destinati alla nuova scuola, scopre ora che serve intervenire sugli edifici dell'area, non ha idea di che fare per il futuro".

TORNA ALLA HOMEPAGE E LEGGI ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter