Sciopero da Primark: i dipendenti incrociano le braccia

"Questo è il primo passo. A breve comunicheremo le prossime azioni all’Ispettorato del lavoro e al Ministero".

Sciopero da Primark: i dipendenti incrociano le braccia
Rhodense, 21 Dicembre 2017 ore 11:15

Primo sciopero a Il Centro di Arese: i dipendenti Primark incrociano le braccia.

Sciopero da Primark, i dipendenti protestano

Potrebbe esserci il primo sciopero a Il Centro di Arese, quando mancano pochi giorni a Natale.  Si tratta dei dipendenti di Primark che potrebbero incrociare le braccia sabato 23 dicembre. Le motivazioni: il precariato diffuso, gli orari di lavoro, gli straordinari non concessi, i permessi negati.

Le parole del segretario generale di FlaiTrasporti e Servizi

Sulla vicenda è intervenuto Andrea Orlando, segretario generale di FlaiTrasporti e Servizi.

"Questo è il primo passo. A breve comunicheremo le prossime azioni all’Ispettorato del lavoro e al Ministero. I dipendenti Primark hanno contratti a termine fuori dalle percentuali di legge. Per questi motivi non vogliono all’interno il sindacato, da tempo stiamo cercando di organizzare le Rsu senza nessun risultato. Primark si sta muovendo esattamente come Ryan Air: i sindacati non devono esistere".

La replica dell'azienda

Dopo l’annuncio dello sciopero è arrivata la replica dell’azienda.

"Desideriamo sottolineare che applichiamo correttamente le leggi nazionali e il Contratto collettivo nazionale del commercio e ci impegniamo a rispettare i diritti dei nostri dipendenti. Questo sindacato non ha sottoscritto il CCN del commercio che Primark applica ai suoi negozi e pertanto non soddisfa i requisiti richiesti per nominare i rappresentanti sindacali. Confermiamo la nostra piena disponibilità di incontrare i sindacati su tutte le questioni, in conformità con la legislazione nazionale vigente e le disposizioni previste dal CCN. Primark si impegna a garantire sempre ai clienti la migliore esperienza nei nostri negozi e pertanto tenteremo di ridurre al minimo eventuali interruzioni che lo sciopero potrebbe comportare. Primark ha ad oggi quattro negozi in Italia: ad Arese, Milano, Brescia, Firenze e Verona dove impiega oltre 1.300 collaboratori, tra cui oltre 500 nel solo negozio di Arese".