Sassi e luci: piace la nuova recinzione del cimitero

A Cairate completati i lavori per il rifarcimento della cinta del cimitero. L'effetto estetico piace alla gente. E la soluzione potrebbe fare scuola

Sassi e luci: piace la nuova recinzione del cimitero
Cronaca 02 Novembre 2017 ore 10:57

Cimitero Cairate

Piace la nuova recinzione del cimitero

 

Soluzione estetica senza eccedere nei costi

"Non sarà il solito muro triste, sorprenderemo". Il sindaco Paolo Mazzucchelli l’aveva anticipato e i lavori hanno rivelato il progetto: la recinzione del cimitero di Cairate è stata rifatta in modo originale, guardando all’estetica senza per questo eccedere nei costi. Gabbioni di sassi alternati a grate più leggere, con punti luce ad accendere le pietre nell’orario serale. Nulla a che vedere con muri pieni in cemento o inferriate. «Con sorpresa equiparando i prezzi abbiamo visto che questo tipo di recinzione non costava più di quelle tradizionali – spiega Mazzucchelli – e così abbiamo scelto di unire l’esigenza di rifare il muro ceduto con la possibilità di fare qualcosa di gradevole per il paese e più dignitoso per chi si reca al cimitero». Una soluzione che alla gente piace e che potrà essere adottata anche per altri contesti.

 

In attesa dei grandi progetti

I cairatesi la stanno scoprendo in questi giorni, pronta in tempo per le festività dei santi e la commemorazione dei defunti, giorni che vedono il campo santo al centro del paese e meta di tanti cittadini. Intanto l'amministrazione comunale lavora alle opere più importanti, per le quali il 2018 si annuncia anno decisivo. "La riqualificazione del centro sportivo è stata appaltata e i lavori partiranno all'inizio del nuovo anno, secondo il progetto che prevede anche l'ampliamento dell'area feste. E il 2018 darà anche un nuovo volto al centro di Peveranza, con l'intervento in piazza Bertani che il paese attende da mesi e che troverà compimento". Più immediata la prospettiva delle asfaltature: entro fine anno sarà sistemata via dei Pellegrini.