Cronaca

Salviamo i documenti e i cimeli storici che raccontano la storia delle ultime due guerre

L'associazione Combattenti e Reduci di Rho dovrà lasciare la sede di via De Amicis, chiede aiuto per non buttare tutti i documenti

Salviamo i documenti e i cimeli storici che raccontano la storia delle ultime due guerre
Cronaca Rhodense, 17 Ottobre 2021 ore 11:00

Diverso il materiale che si trova all'interno della sede di proprietà del Comune

Cimeli, fotografie, documenti, manifesti, armi, giornali

Cimeli, fotografie, documenti, manifesti, armi, giornali e libri che raccontano la storia delle ultime due guerre. C’è davvero tanto materiale nella sede dei Combattenti e Reduci di via De Amicis, sopra la biblioteca Popolare. Sede che, nelle scorse settimane, i pochi componenti rimasti del gruppo hanno dovuto lasciare, restituendo le chiavi all’Amministrazione comunale proprietaria dei locali. «Purtroppo siamo rimasti in pochi soci e per questo motivo abbiamo restituito le chiavi al Comune - afferma Ermelinda Palmieri storica segretaria dell’associazione - La cosa che ci preme maggiormente adesso è di trovare qualcuno interessato al materiale che si trova al suo interno altrimenti, nel giro di un mese, gli addetti dell’Amministrazione comunale provvederanno allo sgombero».

Sarebbe bello realizzare un museo storico per i ragazzi delle scuole

Distruggere quello che si trova all’interno della sede sarebbe un vero peccato in quanto racconta la storia della nostra Patria, dal Rinascimento fino alle ultime due guerre. «Sarebbe bello realizzare un Museo storico - prosegue Ermelinda Palmieri - Museo che potrebbe essere utilizzato dagli studenti delle nostre scuole». I pochi soci rimasti a far parte dell’associazione hanno ora trenta giorni per provvedere allo sgombero dei locali.

Il sindaco Orlandi: «Recuperiamo gli scritti e gli atti importanti: portiamoli a villa Burba»

«Come Amministrazione comunale siamo disponibili a collaborare con l’associazione Combattenti e Reduci. Recuperiamo i documenti importanti e tutti i cimeli storici e portiamoli a villa Burba, nel centro di documentazione storica creato dal nostro Comune. I componenti del gruppo facciano una cernita di quello che deve essere tenuto e delle cose che devono essere buttate - afferma il primo cittadino rhodense Andrea Orlandi - Come Amministrazione comunale siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione dei cittadini dei documenti storici che per anni sono stati nella sede dei Combattenti di via De Amicis>

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter