Saldi estivi in Lombardia: tutti i consigli anche per gli acquisti online

L'occasione giusta per comprare vestiti e accessori a prezzi scontati. Attenzione però alle truffe.

Saldi estivi in Lombardia: tutti i consigli anche per gli acquisti online
Rhodense, 29 Giugno 2018 ore 17:23

Sono prossimi alla partenza i saldi estivi in Lombardia: a partire da sabato 7 luglio le vetrine dei negozi, anche virtuali, saranno tappezzate di offerte. L’occasione giusta per comprare vestiti e accessori a prezzi scontati. Ma occhio alle truffe.

Saldi estivi in Lombardia: quando iniziano

Se avete aspettato i saldi per comprare quel bellissimo abito visto in vetrina o quel paio di scarpe che tanto desiderate sta per arrivare il vostro momento. Partono infatti sabato 7 luglio, i saldi estivi in Lombardia. L’appuntamento con i prezzi scontrati, atteso da molti anche solo per comprare le ultime cose necessarie prima delle vacanze, proseguirà fino a fine agosto.

Le regole base per evitare fregature

Ci sono però alcune regole base da seguire per evitare truffe negli acquisti scontati. Riportiamo qui le più importanti ma per la lista completa potete leggere il nostro articolo di qualche settimana fa a questo link.

1- Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono cambiare. Il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se il cambio non è possibile, ad esempio perché il prodotto è finito, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono). Avete due mesi di tempo, non 7 o 8 giorni, per denunciare il difetto.

2- Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce “Saldo” deve essere l’ avanzo di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. State alla larga da quei negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli. È improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori.

3. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi (si gonfia il prezzo vecchio così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’ acquisto). Un commerciante, salvo nell’ Alta moda, non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto.

4. Negozi e vetrine. Non acquistate nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre esposto in modo chiaro e ben leggibile. Controllate che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno. La merce in saldo deve essere separata in modo chiaro dalla “nuova”. Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.

5. Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l’ adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.

I saldi sono anche online

Non dimentichiamoci infine che i saldi sono anche online, non solo nel negozio fisico. E con il progressivo crescere dell’ecommerce è bene ricordare che anche le svendite virtuali devono sottostare a delle regole. Intanto, esattamente come per i saldi classici, quelli online iniziano con percentuali di sconto minime per poi aumentare con il passare del tempo.

Ovviamente quando cominciano i saldi online una marea di siti web cominciano a popolarsi di annunci. Molti avranno anche una grafica accattivante, ma bisogna stare attenti a quali store si scelgono. I prodotti possono non essere top, anzi, potreste trovarvi davanti a dei capi di abbigliamento o scarpe “tarocche”. Meglio quindi affidarsi a siti web conosciuti, come metodi di pagamento sicuri e che non vi chiedano troppi dati personali.

Pagamenti e resi per chi acquista sul web

Attenzione anche ai metodi di pagamento. E’ preferibile affidarsi a siti dove si può pagare con carta ricaricabile e tramite paypal. Oppure in contrassegno, quando arriva la merce a casa vostra.

Infine un occhio di riguardo alle questioni legate alla consegna e ai resi. Ogni sito è a sé. Ma generalmente le condizioni di vendita online non cambiano durante il periodo dei saldi, anzi potrebbero migliorare. Alcuni siti web potrebbero infatti proporvi la consegna gratuita, quello che vi consigliamo è di prestare sempre particolare attenzione anche alle modalità di reso.