Menu
Cerca
Cerro Maggiore

"Rsa L'Oasi: troppi contagi, operatori in ospedale: intervenga Ats". La richiesta del sindacato

La denuncia della Cisl Fp Milano Metropoli riguardo la casa di riposo nella frazione di Cantalupo: "Situazione grave, decessi sospetti"

"Rsa L'Oasi: troppi contagi, operatori in ospedale: intervenga Ats". La richiesta del sindacato
Cronaca Legnano e Altomilanese, 02 Maggio 2020 ore 09:02

Rsa L'Oasi di Cantalupo: la richiesta del sindacato Cisl Fp che lancia l'allarme su ospiti e operatori della casa di riposo nella frazione di Cerro Maggiore.

Rsa L'Oasi di Cantalupo, "situazione allarmante"

"Lavoratori assenti: 30 su 60 (di cui 5 ricoverati in ospedale per Covid); sui primi ospiti tamponati 13 positività su 15, soccorritori in aiuto per la turnazione di maggio. Si chiede di dare evidenza pubblica della reale situazione della Rsa e ad Ats di intervenire per fare le verifiche del caso". E' la richiesta che arriva da Enza Maria Cirielli della Cisl Fp Milano Metropoli riguardo la rsa L'Oasi di Cantalupo (frazione di Cerro Maggiore). "Situazione ingravescente di ospiti con sintomi e alcuni decessi sospetti" ha affermato il sindacato. La direzione della struttura si difende, ma il caso è scoppiato.

AMPIO SERVIZIO SU SETTEGIORNI IN EDICOLA DA VENERDI' 1 MAGGIO 2020

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE