Menu
Cerca
Parabiago

Riqualificazione piazzale stazione: "Un'occasione da non perdere"

RiParabiago presenta una serie di proposte per la riqualificazione del piazzale della stazione: idee che oggi vengono sostenute anche da Legambiente.

Riqualificazione piazzale stazione: "Un'occasione da non perdere"
Cronaca Legnano e Altomilanese, 25 Maggio 2020 ore 16:12

Riqualificazione piazzale stazione di Parabiago: le proposte di RiParabiago vengono sostenute anche dal circolo di Legambiente.

Riqualificazione piazzale stazione: il confronto con l'Amministrazione

Giovedì 21 maggio si è tenuto un incontro tra il Circolo Legambiente “Il Gallo” e il gruppo di RiParabiago. "E' stata
un’occasione per un proficuo confronto sulle proposte avanzate da entrambe le realtà in queste settimane
all’Amministrazione Comunale, in particolare sui temi della ripresa post Covid-19, della mobilità sostenibile e della
viabilità cittadina - hanno spiegato da RiParabiago e da Legambiente - In attesa di conoscere le risposte e le azioni che metterà in campo l’Amministrazione circa questi diversi ambiti, abbiamo ritenuto opportuno unire le nostre voci per esprimere preoccupazione rispetto al progetto di riqualificazione del Piazzale della Stazione illustrato dalla Giunta nella Commissione Lavori Pubblici dello scorso 23 aprile". Ricordiamo che RiParabiago ha già presentato una serie di osservazioni e proposte migliorative all’Amministrazione (https://bit.ly/PropostePiazzaleStazione), che ha anche avuto modo di descrivere nel dettaglio all’assessore Dario Quieti in un incontro avvenuto in municipio il 18 maggio.

Le parole di Legambiente

“Riteniamo che le criticità progettuali e le proposte di modifica avanzate da RiParabiago siano assolutamente
condivisibili - hanno dichiarato dal Circolo di Legambiente - Invitiamo l’Amministrazione a ripensare completamente l’intervento. Incentivare l’arrivo delle automobili con la creazione della corsia Kiss&Ride confligge con l’obiettivo dichiarato di ridurre il traffico automobilistico e favorire la mobilità dolce. Occorre facilitare il movimento di pedoni e ciclisti sul piazzale con molto più coraggio, dirottando tutte le automobili all’accesso dal grande Parcheggio Pisoni, e rendere la stazione e il raggiungimento dei binari davvero accessibile per i diversamente abili e le biciclette. È anche questo un modo per creare le condizioni di una nuova mobilità e una socialità sicura tanto necessarie dopo l’emergenza sanitaria del Coronavirus, come Legambiente sta suggerendo ad ogni livello istituzionale. Occorre infatti evidenziare una visione della Parabiago futura, della propria identità culturale, del modello economico, della strategia per il suo rilancio, in modo che non si riduca a dormitorio Metropolitano”.

"Speriamo in un progetto esecutivo migliore"

Poi hanno spiegato da RiParabiago: “Siamo molto felici che la nostra analisi e le nostre proposte progettuali siano state valutate positivamente da un gruppo tanto importante per la comunità come Legambiente. Condividiamo la volontà da parte dell’Amministrazione di intervenire sul Piazzale della Stazione, ma temiamo che l’attuale progetto renda l’investimento di diverse centinaia di migliaia di euro un’occasione persa per ripensare davvero quel luogo e portare un reale beneficio ai cittadini, ai pendolari e ai commercianti della zona. Confidiamo che il nostro documento e il confronto diretto con l’assessore possa portare all’approvazione di un progetto esecutivo finale decisamente migliore, come auspicato non soltanto da noi ma da molti cittadini con cui abbiamo avuto modo di confrontarci in queste settimane. Basterebbe davvero poco per sprigionare le potenzialità di questo luogo, migliorando anche la vita dei residenti e accrescendo l’afflusso di clienti nei negozi e nei bar”.
Poi hanno terminato nel comunicato congiunto: "Questa potrebbe essere l’occasione per rendere finalmente il Piazzale della Stazione una vera e propria piazza civica, un luogo vivibile e attrattivo in cui siano le persone i veri protagonisti dello spazio, oltre ad un ottimo biglietto da visita per chi arriva a Parabiago in treno. Non perdiamola!".

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE