Antinfluenzale

Rimborso vaccini dalla Regione, domani la delibera: ecco quanto e chi può chiederlo

Sono numerosi i lombardi che, pur avendo diritto alla dose gratuita, a causa di ritardi e incertezze si sono rivolti al privato.

Rimborso vaccini dalla Regione, domani la delibera: ecco quanto e chi può chiederlo
Cronaca Rhodense, 13 Dicembre 2020 ore 09:23

Rimborso vaccini, dopo l’approvazione all’unanimità della mozione del Pd Lombardia, domani dovrebbe essere pubblicata la delibera della Giunta regionale. Ma non potrà richiederlo chiunque.

Rimborso vaccini per chi si è rivolto al privato

Domani, lunedì 14 dicembre 2020, dovrebbe essere pubblicata nel Bollettino regionale la delibera con cui la Giunta regionale stabilisce il rimborso vaccini per chi si è rivolto ai centri privati. Una delibera nata dalla mozione in Consiglio regionale presentata la scorsa settimana dal Pd e che, spiegava il primo firmatario Samuele Astuti, permetterà di “rimediare al pasticcio dei vaccini antinfluenzali in Lombardia”” destinatari del rimborso saranno infatti quei cittadini che, pur avendo diritto alla somministrazione gratuita perché rientranti nelle “categorie a rischio” individuate dal Piano vaccinale (over 60, donne incinte o post partum, affetti da patologie a rischio complicanze e i loro parenti e contatti stretti, bambini fino ai 6 anni e anche insegnanti, operatori di sportelli pubblici, veterinari e personale medico e sanitario) hanno preferito rivolgersi al privato invece di aspettare i tempi, quest’anno particolarmente “biblici” e incerti, del pubblico.

Quanto viene rimborsato?

La Giunta ha stabilito che la Regione rimborserà fino a 32 euro i costi sostenuti da queste categorie di cittadini. Cifra che difficilmente andrà a coprire l’intera spesa sostenuta visto che quest’anno, a causa delle poche dosi presenti sul mercato e dell’elevata richiesta, il prezzo nelle strutture private oscilla generalmente dai 40 ai 65 euro.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità