Rifondazione si autofinanzia per difendere il compagno Anile

Vulcano: "Qualcuno si sta vendicando".

Rifondazione si autofinanzia per difendere il compagno Anile
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 11 Dicembre 2017 ore 11:20

Rifondazione ai autofinanzia per difendere il compagno Francesco Anile. Come annunciato da Settegiorni il Prc  si è riunito domenica 10  dicembre per un pranzo finalizzato a raccogliere  fondi per la causa legale che potrebbe aprirsi.

I fatti

"Lo scorso anno abbiamo segnalato delle irregolarità riguardo un presunto abuso edilizio ( in capo all'allora assessore Marzia Bastianello, ndr) - afferma Manuel Vulcano, di Rifondazione -.  A seguito di ciò, qualcuno ha probabilmente deciso di vendicarsi e farcela pagare. Come risposta alla nostra segnalazione, abbiamo ricevuto una denuncia con l'accusa assurda e assolutamente falsa di aver rivelato notizie riservate. Una lucida mossa ordita per farci passare dalla parte del torto, intimorirci e annientarci". Il faldone riferito alla vicenda è infatti arrivato in Procura e ora Anile deve produrre una memoria difensiva.  In seguito a ciò la vicenda potrebbe essere archiviata o sfociare in un procedimento giudiziario.

Rifondazione a tavola

"Paradosso che mette in luce quanto sia difficile nel nostro paese provare a cambiare le cose se ciò si scontra con il potere di turno - incalza Vulcano -. Abbiamo organizzato un pranzo di autofinanziamento per pagare le spese legali, difenderci e passare all'attacco.  La risposta della cittadinanza è stata positiva al punto che abbiamo raccolto oltre mille euro. Non bastano ancora ma intanto...grazie infinite! Quando si combatte senza fare sconti a nessuno, può capitare di imbattersi in simili situazioni indegne. Ciò che conta in questi casi è non aver paura, andare avanti a testa alta e continuare a dare una prospettiva diversa".