Menu
Cerca

Rientra a casa con i bambini e scopre il furto

E’ accaduto a una giovane mamma in via Isonzo a Fagnano Olona

Rientra a casa con i bambini e scopre il furto
Cronaca Saronno, 11 Novembre 2018 ore 08:00

Rientra a casa con i bambini e scopre il furto

Furto, ladri

Tanti furti in pochi giorni

Bande di ladri in azione e il paese è in agitazione. Tanti i furti segnalati in questi giorni. I malviventi hanno colpito prima in via Alfieri, rompendo una finestra e introducendosi in un’abitazione dopo aver divelto anche i sensori dell’allarme, e poi intorno alle 18.30 in via Isonzo, con le medesime modalità. In questo secondo caso però l’incursione ha avuto conseguenze ancora più drammatiche, in quanto scoperta da una giovane madre al rientro a casa con i due figli piccoli, di 3 anni e di 6 mesi.

Uno shock per la donna

Uno shock per la donna, che trovandosi l’abitazione a soqquadro ha preso subito i bambini ed è scappata dai nonni, per metterli al sicuro. Prima di denunciare il furto e postare anche sui social cittadini l’accaduto, per mettere in guardia sulla nuova ondata di furti e anche per condividere con il popolo di Facebook ogni peggior auspicio nei confronti dei malviventi. I quali anche in questo caso hanno rotto una finestra e si sono introdotti nell’appartamento, disinnescando in qualche modo l’antifurto. E poi facendo razzia di oro, soldi e oggetti di valore, creando il caos. Tra i danni – oltre ad aver spaccato cancello, allarme, finestra e tapparella – anche la distruzione di alcune bombiniere preparata per l’imminente battesimo del figlio più piccolo.

"Il peggio è stato lo spavento"

«Ma il peggio è stato lo spavento – scrive la donna – perché sono tornata a casa da sola con un bimbo di 6 mesi e uno di 3 anni e mi sono trovata la porta aperta e tutte le luci accese». E terrorizzata dalla possibilità di trovarsi i ladri di fronte ha così pensato di mettersi al sicuro con i figli dai nonni. E sempre in questi giorni altri furti sono stati messi a segno anche nei paesi vicini, a conferma che come sempre il periodo che segue il cambio dell’ora resta il più critico.

 

per tutte le altre notizie torna alla home: www.primamilanoovest.it