convegno

Rhodensi eccellenti protagonisti alla Burba

Rhodensi eccellenti protagonisti alla Burba
Cronaca Rhodense, 23 Febbraio 2020 ore 17:37

I rhodensi eccellenti dello sport intervistati dall'associazione Oblò

Rugby, ginnastica ritmica, basket e ciclismo protagonisti

Quattro sportivi di altissimo livello, nazionale e internazionale. Tutti rhodensi. Sergio Carnovali, ex giocatore di rugby, allenatore, presidente dell’Asr Milano, protagonista di un esperimento di grande valore sociale: portare il rugby in diverse carceri. Paolo Conti, ex giocatore di basket in diverse squadre di serie A e della Nazionale, attuale assistente della Nazionale di basket. Emanuela Maccarani, ex atleta nazionale, allenatrice da oltre 20 anni della Nazionale di ginnastica ritmica (le famose «Farfalle») con un palmares da record di medaglie vinte ai Mondiali e alle Olimpiadi, membro del Consiglio nazionale del Coni. Federico Paris, ex ciclista nazionale, vincitore di tre Campionati del mondo su pista.

Si parlerà del passato del presente e del futuro della città

Questi i quattro «rhodensi eccellenti» che saranno protagonisti del quinto e ultimo incontro dell’omonima iniziativa promossa dall’associazione culturale rhodense Oblò, in programma giovedì 27, alle 21, nella sala convegni di Villa Burba (Corte Rustica). Partendo dalle loro brillanti esperienze sportive, si parlerà del passato, del presente e, soprattutto, del futuro della città di Rho.

Rhodensi eccellenti intervistati da Mauro Tosi

L’iniziativa si svolgerà con l’ormai consueta formula, particolarmente accattivante grazie ai video sui protagonisti realizzati dal giovane e bravo filmaker rhodense Davide Dell’Oste e alla briosa conduzione di Mauro Tosi, giornalista, anch’egli rhodense, esponente del Consiglio direttivo dell’associazione culturale di Rho.  Come di consueto, ci sarà spazio anche alle domande e agli interventi del pubblico. Anche stavolta l’obiettivo dell’ultimo incontro del ciclo, come sostiene il presidente di Oblò, Aldo Violino «Non è autocelebrativo ma è quello di promuovere soprattutto l’autostima cittadina, attraverso le esperienze e i traguardi raggiunti dai concittadini migliori».