Menu
Cerca
rho

Rho Si-Cura: nati due nuovi gruppi

24 famiglie partecipano all’iniziativa, che ha lo scopo di promuovere la rete di vicinato e, di conseguenza, la sicurezza

Rho Si-Cura: nati due nuovi gruppi
Cronaca Rhodense, 28 Gennaio 2021 ore 16:10

Rho Si-Cura: due nuovi gruppi nel quartiere San Giovanni a Rho.

Rho Si-Cura: nati due nuovi gruppi

Sono due i nuovi gruppi Rho Si-Cura nati nel quartiere San Giovanni per migliorare i rapporti di vicinato in un’ottica di cura e aiuto reciproco e aumentare la coesione sociale tra cittadini. Il progetto è uno degli obiettivi della Consulta delle frazioni e dei quartieri della città, che sta promuovendo e sostenendo il progetto di aiuto di vicinato “Rho Si-cura”.
Per partecipare al progetto Rho Si-Cura seguite la pagina Facebook ConsultaqfRho – Consulta dei quartieri e delle frazioni di Rho o l’Assessore Maria Rita Vergani via mail maria.vergani@comune.rho.mi.it.

Le parole dell'assessore Vergani

“Costruzione di reti sociali e sicurezza sono temi che stanno molto a cuore a cittadini e Amministrazione comunale – dice l’assessore ai Rapporti con le frazioni, Maria Rita Vergani -Il progetto Rho Si-cura, nato da una mozione del Consiglio Comunale dell’aprile 2016, ha l’obiettivo di promuovere l’aiuto di vicinato e di permettere a volontari di partecipare alla vita e alla sicurezza della propria comunità a partire dall’aiuto solidale tra vicini: per questo accogliamo con piacere i nuovi arrivati, che si vanno ad aggiungere agli altri gruppi già esistenti in città. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ci ha aiutato a comprendere ancora di più l’importanza dei rapporti di vicinato, in un’ottica di attenzione, cura e aiuto reciproco. Proprio in questo contesto si colloca l’iniziativa della Consulta dei quartieri e delle frazioni di Rho “Adotta un vicino”, che vuole proprio incentivare a prendersi cura di chi ha bisogno partendo proprio da chi vive più accanto a noi ”.

Sono coinvolte 24 famiglie

I gruppi del quartiere San Giovanni, istituiti con il supporto del rappresentante della Consulta per il quartiere San Giovanni, Enrico Ballacci e del presidente, Marcello Caenazzo, coinvolgono 24 famiglie: il primo gruppo conta 16 famiglie delle vie Ratti, Don Tazzoli e Tito Speri, mentre l’altro coinvolge 8 famiglie delle vie Monteceneri, Boito e Tommaseo: ne fanno parte parenti e vicini di casa da decenni, desiderosi di realizzare quel tessuto sociale di quartiere che permette sia l’ascolto e aiuto tra vicini di casa che, di conseguenza, una maggiore sicurezza.

Il presidente della Consulta, Marcello Caenazzo

“Sono molto contento che si aggiungano due nuovi gruppi all’interno dell’iniziativa Rho Si-cura: solo con il contributo volontario e la disponibilità dei cittadini  attenti al proprio territorio si può pensare a ricostituire il tessuto sociale della nostra città. La parte più importante di questo progetto è l’aiuto reciproco: con queste iniziative diamo una risposta a chi vuole contribuire a risolvere i problemi della città e del vicinato, dando un contributo positivo alla socialità e anche alla sicurezza, semplicemente facendo rete. Una volta la rete sociale era la norma, oggi purtroppo la dobbiamo ricostruire”.