Rho, Pugno di ferro dei carabinieri

Rho, Pugno di ferro dei carabinieri
17 Novembre 2016 ore 16:22

Pugno di ferro delle forze dell’ordine: a Rho. Sabato 12 novembre i militari della Stazione di Rho hanno indagato per tentato furto S.C. 65enne di origine tunisina, poiché aveva tentato di attraversare la barriera delle casse, all’interno dell’Esselunga di Rho. La donna aveva tentato la fuga con il carrello contenente vari generi alimentari per un valore di circa 100 euro.
Lunedì 14, invece, al termine degli accertamenti di laboratorio, resisi necessari sui propri documenti d’identità, i carabinieri hanno indagato in stato di libertà il 25enne di origine albanese U.N., il quale, un mese prima, a seguito di controllo stradale aveva esibito la carta d’identità e la patente di guida greche, destando sospetto negli operanti. Gli esiti del laboratorio, infatti, hanno confermato la falsità dei documenti, facendo scattare la denuncia dell’individuo per “uso di atto falso”.
Martedì 15, durante durante il normale servizio perlustrativo, gli uomini dell’arma hanno controllato S.V., 26enne di origine croata, ma residente a Rho. Il medesimo è risultato, dopo l’accertamento alla Banca Dati delle FF.PP. agli arresti domiciliari, che gli erano stati dati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano. L’uomo, infatti, doveva scontare la pena residua di mesi otto di reclusione per una precedente condanna per i reati di “furto in abitazione e falso materiale”. 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia