Rho piange Giuseppe D'urso presidente di Nuovenergie

Rho piange Giuseppe D'urso presidente di Nuovenergie
Cronaca Rhodense, 23 Novembre 2019 ore 07:40

Una persona stimata e benvoluta da tutti

La città di Rho piange la scomparsa di Giuseppe D'Urso presidente di Nuovenergie la società partecipata del Comune che si occupa di distribuzione di energia elettrica e gas. Una persona conosciutissima in quanto Nuovenergie oltre a essere il fornitore di luce e gas di gran parte dei cittadini rhodensi è da una sempre una delle società più vicine alla città. Sono numerose, infatti, le associazioni sportive che possono contare sugli aiuti del gruppo che sponsorizza le attività dei ragazzi della città.

Scomparso a causa di una malattia che l'aveva colpito da solo un mese

D'urso è scomparso nella mattinata di ieri, venerdì 22 novembre a causa di una malattia che l'aveva colpito solamente un mese fa. Era una persona stimata e benvoluta da tutti. Era nato 74 anni fa a Valmorea in provincia di Como. Laureato in Giurisprudenza prima di diventare presidente di Nuovenergie è stato Dirigente Eni. Ha svolto attività di Relazioni Industriali per il settore petrolchimico dell' Eni, ove ha concluso e sottoscritto importanti accordi sindacali sia a livello di fabbrica che nazionale.

Componente del comitato europeo a Bruxelles

Si è occupato anche di politiche di re-industrializzazione relativamente a siti industriali dismessi. Dal 1989 è stato nominato responsabile del servizio Contenzioso Lavoro e Normative del Gruppo. In tale ambito, oltre ad aver tenuto numerosi e fruttuosi rapporti con i Ministeri del Bilancio e del Lavoro a Roma, è stato anche componente del Comitato Europero con sede a Bruxelles che aveva come obiettivo la omogeneizzazione delle normative contrattuali afferenti i lavoratori chimici europei.

Nel 2003 ha ricevuto la Stella al Merito del Lavoro

E' stato membro della commissione paritetica INPS Confindustria per gli aspetti previdenziali. Ha gestito rilevanti vertenze di lavoro sia in Italia che all'estero. Nel 2000 è stato nominato Responsabile Personale e Organizzazione del famoso Istituto di Ricerca Guido Donegani di Novara. Nel 2003 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l'Onorificenza della Stella al Merito del Lavoro. E' tesserato alla Federmanager.